CONDIVIDI

Galaxy-Note-7

Un sito di Samsung ci svela se il proprio Galaxy Note 7 è al sicuro dal difetto della batteria

Più di 90 Samsung Galaxy Note 7 hanno sofferto del difetto di surriscaldamento della batteria che ha portato in alcuni casi all’esplosione del telefono durante la ricarica costringendo addirittura alcune compagnie aeree a vietarne il trasporto.

Samsung è corsa ai ripari con un recall massivo ed aggiornamento software che ne blocca la ricarica al 60%, ma per scoprire se il proprio smartphone è affetto dal problema c’è un modo molto semplice.

Va ricordato che il problema è risolvibile semplicemente cambiando la batteria, ma per esser certi del difetto basta visitare il sito Samsung Safety Recall ed inserire il proprio numero IMEI.

Non sai dove trovare il codice IMEI?

Se non sai cosa sia e/o non sai come trovarlo, lo potrai trovare sulla confezione di vendita oppure ti basterà digitale su telefono il codice *#06#

Ci sono altri metodi con cui Samsung ha deciso di contrassegnare i telefoni nuovi ed esenti dal difetto, che potrebbero tornare utile magari prima di effettuare l’acquisto: si è infatti deciso di apporre un quadratino sull’etichetta della confezione (la stessa dove è riportato l’IMEI); oppure una volta acceso l’icona della batteria passerà dal colore bianco al verde nella barra di stato, in modalità always on e nella schermata di spegnimento.

Il controllo online del codice IMEI resta comunque l’opzione più sicura per effettuare un controllo pre-acquisto.

Galaxy-Note-7 battery check

Galaxy-Note-7 battery check 2

Rispondi