Home Altro Fitness Tracker Recensione smartband Fitbit Flex 2

Recensione smartband Fitbit Flex 2

693
0
CONDIVIDI

Fitbit Flex 2 è la nuova smartband di riferimento per chi vuole un prodotto economico ma adatto al monitoraggio delle proprie attività

All’interno della confezione di Fitbit Flex 2 troviamo due cinturini di misura differente per adattarsi al meglio alle dimensioni del proprio polso, un piccolo manualetto delle istruzioni ed il docking per la ricarica. Ovviamente non manca poi il cuore di Flex 2 che andrà poi inserito nel cinturino.

Il cinturino è in gomma morbida e zigrinata che permette di vedere i 5 led presenti sull’unità centrale, ma la prima cosa da fare è capire quale dei due braccialetti si adatta meglio al proprio polso: non si tratta soltanto di stabilire se la chiusura è adatta ma anche di capire se la parte principale è abbastanza larga in modo da appoggiarsi al meglio senza fastidi e lasciare poi che il bracciale lo avvolga.

L’unità centrale ha dei connettori tramite i quali è possibile ricaricarla, basta solo incastrarla nella giusta direzione all’interno del docking. Il tempo stimato per una buona ricarica è di circa un paio d’ore mentre l’autonomia riscontrata con un utilizzo intenso giorno e notte è di 4 giorni pieni.

Flex 2 ci permette di monitorare le attività quotidiane fornendoci dei report in merito al numero dei passi e chilometri percorsi. Fissando degli obiettivi è possibile conoscere lo stato di avanzamento con un doppio tap sul corpo della smartband.

Notifiche: LED e vibrazione

Sull’unità principale sono presenti 5 led, uno di questi RGB che combinato agli altri ci permette di capire che tipologia di notifica è in corso.

Flex 2 è infatti un dispositivo molto utile per ricevere notifiche, sotto forma di vibrazioni in combinazione con le luci led, quando ci arriva una chiamata o un messaggio (compatibile anche con Whatsapp). La vibrazione ha una discreta potenza e difficilmente non la si percepisce.

Per chiudere il discorso vibrazione, è possibile usare Flex 2 anche come sveglia impostando dall’app Fitbit l’ora che può essere relativa a una singola volta o una sveglia ricorrente più volte alla settimana.

Precisione delle rilevazioni

La precisione di conta passi e km percorsi è buona e sicuramente migliore di tante smartband a basso costo di provenienza cinese. Non è precisa al 100% ma è utile per delineare quello che è l’andamento dei propri progressi, di quanto ci muoviamo quotidianamente che è il vero scopo di questo dispositivo.

Fitbit Flex 2 è waterproof

Non va infine dimenticato che Flex 2 è completamente waterproof cosa che ci permette di indossarlo senza alcun timore quando facciamo la doccia o un bagno o ancora se andiamo a nuotare in piscina.

Per quanto riguarda la piscina, al fine di poter ottenere un monitoraggio preciso Flex 2 richiede che dall’app vengano impostati alcuni parametri tecnici relativi proprio alla piscina.

Cosa gli manca

A Flex 2 mancano sostanzialmente due cose per potersi reputare un prodotto più completo: il sensore di rilevamento del battito cardiaco e un display che fornisca quanto meno l’ora.

Il primo non è essenziale, e il fatto che non ci sia ci può solo evidenziare il fatto che cosi facendo possiamo contare su una maggiore autonomia. La mancanza del display però a mio avviso un pochino si fa sentire in quanto non siamo abituati a portare un orologio e una smartband, e averne una che sopperisca a questa semplicissima funzione è sicuramente un valore aggiunto.

Molto astuta da questo punto di vista l’idea di mettere in commercio dei bracciali accessori che potrebbero essere classificati più come gioielli piuttosto che come smartband: soluzione allettante e rivolta ad un pubblico femminile.

E’ chiaro che Fitbit ha modelli come il Charge 2 che sono appunto attrezzati di tutto ciò ma non va dimenticato che in commercio ci sono un numero impressionante di prodotti del tutto simili che offrono anche questo e costano meno, molto meno.

Perchè allora dovrei preferire Fitbit?

Perchè oltre ad avere una certa affidabilità si appoggia ad una app che rasenta la perfezione, cosa che assolutamente non si può dire di tutti gli altri.

App Fitbit: il valore aggiunto

L’app è stata recentemente rivista dal punto di vista estetico, ma oltre a fornire tutta una serie di report dei dati forniti direttamente dalla smartband ci permette di andare ad integrarli con un’altra serie di dati che questa volta prevedono un’input manuale.

Abbiamo così la possibilità di monitorare il peso e l’idratazione corporea semplicemente indicando con due tocchi quanta acqua abbiamo bevuto, oppure possiamo studiare l’impatto dei cibi che mangiamo ma questo nonostante il lettore di codici a barre integrato richiede un costante lavoro di gestione della propria alimentazione, cosa che penso sia difficile per molti da mantenere.

Ci sono poi altre cose che mi sono piaciute molto dell’app: tornando per un attimo al report dati fornito dalla smartband è incredibile vedere la chiarezza ed il livello di dettaglio che coinvolge le ore di sonno effettuate dove non solo capiamo all’istante se stiamo dormendo il giusto (anche qui dobbiamo indicare un nostro livello ideale) ma ci dà anche un’idea della qualità del sonno con dettagli come il numero di risvegli, i momenti di agitazione ed i minuti di sveglio/agitato.

Molto buona ma da migliorare invece la possibilità di andare a creare una rete di amici in modo da potersi sfidare. Da migliorare in quanto non si capisce bene il criterio con cui propone gli amici pescati dalla rubrica in quanto non sono presenti tutti i contatti.

Compatibilità e prezzi di Fitbit Flex 2

Fitbit Flex 2 è compatibile sia con iOS che con Android, ha un prezzo di listino di 99.99 Euro ma su Amazon lo si trova a quasi 20 Euro meno. Il suo prezzo è forse troppo vicino a quello attuale di Charge 2 che lo si trova sempre online a circa 135 Euro il quale però ha il grande difetto di non garantire lo stesso livello di protezione dall’acqua.

Galleria fotografica Fitbit Flex 2

 

RASSEGNA PANORAMICA
Design
70 %
Funzionalità
80 %
Precisione e affidabilità
80 %
Qualità generale
90 %
FonteFitbit Flex 2
CONDIVIDI
Articolo precedenteArriva in Italia Meizu M5, finalmente compatibile con LTE
Articolo successivoHuawei P8 Lite 2017: nuovo per design e performance
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando con i membri del clan EraseR che conosce da ben 15 anni.

Rispondi