Rapoo VPRO V700 è una tastiera destinata agli utenti che vogliono approcciarsi al mondo delle tastiere meccaniche, e giunge all’interno di una scatola ricca di informazioni al cui interno sono inseriti oltre al prodotto anche un manuale per l’utente ed un cd-rom contenente il software necessario alla gestione delle macro.

La tastiera ha un buon design, che rispetto al suo costo potrei definire anche molto ben curato, ed i tasti poggiano su una base color rosso/arancio andando a creare un leggero contrasto dando così la sensazione che contrariamente a quanto avviene ci possa essere una qualche sorta di retroilluminazione.

E’ in plastica, piuttosto resistente, e nella parte sottostante sono presenti i piedini antiscivolo in gomma.

La tastiera Rapoo V700 appartiene al mondo gaming ed integra 108 tasti meccanici di cui 106 programmabili, il cuore è un processore ARM a 32-bit denominato V-Power 3 la cui funzione principale è appunto quella di gestire le macro e l’assegnazione delle funzioni.

I tasti meccanici: Kailh gialli

I tasti meccanici integrati nella tastiera hanno una forza di attuazione di 50 grammi quindi offrono una resistenza leggermente più accentuata rispetto ad un Cherry MX Red la cui attuazione è pari a 45 grammi; in poche parole hanno un buon valore di attuazione ma bisogna fare attenzione al fatto che gli switch sono i Kailh gialli: una controparte cinese dei Cherry MX Red noti per aver riscontrato alcuni problemi di durabilità. Nelle settimane di utilizzo che ho passato con questa tastiera non ho riscontrato particolari problemi ciò non toglie che eventuali malfunzionamenti si potrebbero verificare più sulla lunga distanza. Va però detto che tutto deve essere rapportato al prezzo: nessuna tastiera economica vi potrà permettere un’esperienza paragonabile a quella dei Cherry MX Red destinati solitamente a periferiche ben più costose senza ricorrere a switch simili a quello montati nella Rapoo V700.

Inoltre non hanno il “click” tipico dei Cherry MX Blue o Brown che molti potrebbero ritenere fastidioso specialmente le prime volte quando l’orecchio ancora ci si deve abituare.

Non manca un sistema anti-ghosting per permettere alla tastiera una pressione simultanea dei tasti ma qui si denota un primo limite del prodotto dato il valore non esagerato che si aggira in base ai test intorno ai 6KRO: sufficiente per un gioco FPS, mentre un giocatore di RTS o MMORPG storcerebbe il naso.

Impressione finale

Al prezzo a cui è possibile acquistarla online ovvero circa 40 Euro è una buona soluzione per chi volesse ottenere un’esperienza simil Cherry MX Red spendendo poco, ma rinunciando ad alcuni particolari come la retroilluminazione dei tasti.

La Rapoo V700 è disponibile anche in versione combo unitamente al mouse VPro V200 che vedremo nella prossima recensione.

 

Rispondi