Dopo l’articolo 11 invocato da Gibson, Philips ha voluto correre ai ripari per garantire continuità ai propri prodotti dedicati all’intrattenimento audio/video

Il gruppo cinese di TPV, già incaricato dello sviluppo del reparto TV di Philips, ha raggiunto un accordo per ottenere anche il mercato relativo ai prodotti audio/video che fino a ieri erano in capo a Gibson, il noto brand leader in campo musicale.

L’accordo avrà inizio dal primo giugno 2018 con durata quinquennale e possibilità di rinnovo e darà la possibilità a TPV di commercializzare in tutto il mondo i prodotti audio/video nonchè relativi accessori sfruttando il marchio della casa olandese.

La speranza è che oltre all’accordo economico l’attenzione sia rivolta anche verso chi fino ad oggi si è occupato del brand sotto le vesti di Gibson.

Rispondi