Mediaset ha annunciato di aver eliminato in via definitiva tutti i canali HD e quelli +24.

“Gentile Cliente, a partire dal 1 giugno 2018, verranno effettuate delle modifiche sulle frequenze canali e verrà modificato l’ordine dei canali Premium.

Inoltre, per ottimizzare il servizio offerto alcuni canali, tra cui i +24, non sono più visibili e i canali HD sono ora disponibili solo in definizione standard.

Risintonizza il tuo TV o decoder per visualizzare correttamente tutti i canali.”

Questo messaggio è presente nell’area clienti degli abbonati Mediaset Premium e testimonia la probabile fine della pay TV italiana che dopo i recenti accordi con SKY si è vista costretta a disattivare i suoi canali per lasciare spazio ai nuovi entranti.

I canali che prima trasmettevano in HD ora saranno solo SD mentre spariscono totalmente i canali +24. Questo per riorganizzare il tutto in vista dell’arrivo, il 5 giugno, dell’offerta che SKY ha in serbo per il digitale terrestre al fine di creare una sorta di “cavallo di troia” che vada a promuovere la sua piattaforma satellitare.

Come recita il messaggio cambia anche tutta la numerazione, ma in tutta questa faccenda nella quale risulta davvero difficile capire dove andremo a finire, sembra chiaro  il fatto che il digitale terrestre si conferma nuovamente inadatto ad ospitare la TV del futuro per via di tutte le modifiche che ogni volta occorre fare per lasciare spazio ai canali HD che occupano più spazio rispetto a quelli tradizionali.

In tutto questo infine Mediaset agisce come se non debba rendere conto di nulla a nessuno, nemmeno ai suoi utenti i quali si vedono catapultati da un momento all’altro nella preistoria perchè nel 2018 pensare di offrire dello sport (per il quale Mediaset ha investito tantissimo in diritti tv) senza dare l’opportunità di vederlo in HD non ha davvero alcun senso.

Rispondi