Risposta:
UMPC è l’acronimo di Ultra Mobile Personal Computer, si tratta di dispositivi di nuova generazione a metà tra un palmare ed un portatile. I dispositivi di questa categoria avranno dimensioni e peso molto ridotti, tanto da assomigliare più a palmari che non a tablep Pc. Saranno implementati con processori come il Pentium M Celeron, le cui prestazioni verranno limitate per prediligere le caratteristiche di autonomia. Il touchscreen avrà generalmente dimensioni pari a 7’’.
Consentiranno agli utenti di avere sempre con se un potente strumento per la consultazione del Web, l’intrattenimento multimediale, la comunicazione wireless, la navigazione Gps. Gli UMPC saranno computer totalmente indipendenti, dotati di feature avanzate, ma difficilmente sarà possibile affidare loro, per un’immediata consultazione ‘on the move’, l’agenda personale e altre componenti del Pim. I palmari, per ora, possono dormire sonni tranquilli.

Rispondi