domenica, 29 Gennaio 2023
HomeInternetFile SharingDichiarazione dei redditi: quando la privacy non esiste

Dichiarazione dei redditi: quando la privacy non esiste

RedditiCon tutte le leggi che ci sono in materia di Privacy, ci si ritrova poi a dover fronteggiare l’Agenzia delle entrate che pubblica sul suo sito i dati reddituali dichiarati da tutti i contribuenti. E’ mai possibile una cosa del genere? Perchè oltre ai normali curiosi che voglio sapere quanto guadagna il proprio vicino ci sono anche i malintenzionati che vedendo che una persona guadagna 100.000 € o più possono andare a colpo sicuro. Per vedere con i vostri occhi, a patto che il sito si riprenda, dovete andare su www.agenziaentrate.gov.it e successivamente cliccare:

  • uffici (in alto a destra)
  • elenco uffici
  • elenchi nominativi dei contribuenti
  • consultazioni elenchi dichiarazioni
  • selezionare la regione d’interesse, sulla provincia, sul comune
  • e dopo aver inserito il codice di sicurezza scaricare il file contenente i dati

No comment.

Edit: anche se il Garante ha provveduto a bloccare la cosa, su eMule girano già un pò di archivi tra cui uno comprendete tutta Italia.

Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

5 COMMENTS

  1. Aggiornamento: anche se il Garante ha provveduto a bloccare la cosa, su eMule girano già un pò di archivi tra cui uno comprendete tutta Italia

  2. Vi faccio notare che le dichiarazioni dei redditi sono DA SEMPRE pubbliche e ognuno può andare a leggere quelle di Tizio o Caio richiedendole in comune.
    In realtà il garante si sarebbe dovuto fare un po’ i cacchi suoi. Infatti l’unica cosa opinabile è il fatto che al momento attuale bisogna rilasciare i nominativi per poterle andare a leggere quando si va in comune, con la pubblicazione in internet la lettura sarebbe stata totalmente anonima(più privacy di così!).

Rispondi

- Advertisment -

CONTINUA A SEGUIRMI

857FansLike
292FollowersFollow
253FollowersFollow
6,050SubscribersSubscribe

ULTIMI ARTICOLI