lunedì, 8 Agosto 2022
HomeInternetFile SharingPreparati all'onda d'urto: sta per arrivare Google Wave

Preparati all’onda d’urto: sta per arrivare Google Wave

Google_Wave

Gli ideatori di Google Maps stanno per inaugurare un nuovo servizio di Google che se avrà successo potrà rivoluzionare il mondo in cui fino ad ora abbiamo usato i programmi di messaggistica istantanea, i wiki, i blogs, la condivisione di documenti e files ed altro ancora.

Si chiama Google Wave, arriverà entro la fine dell’anno, e come di consueto seguendo l’ottica di Google non è un software da installare sul proprio pc ma si usa semplicemente dal proprio browser. Google Wave permette di condividere in una finestra diverse funzioni che fino ad ora sono state pensate per l’utilizzo da uno o più software o siti web. E volendo lo fa anche in un modo fino ad ora impensabile, ovvero: in tempo reale.

Cosa intendo per “in tempo reale”. Non ci vuole certo un genio a capirlo, ma fino ad ora usando programmi come messenger live o skype per messaggiare, siamo stati abituati a vedere una scritta che ci avvisa che l’altro utente ci sta scrivendo. Con Google Wave invece vedremo in presa diretta ciò che sta scrivendo abbattendo così i tempi d’attesa.

Ma questa novità non si limita alla messaggistica in quanto lo stesso concetto è stato introdotto per esempio nella condivisione dei documenti in cui più utenti potranno leggere/commentare/modificare un documento. Questo lo si potrà fare in maniera classica, ed in tal caso qualora ci saranno delle modifiche apportate queste saranno ben evidenziate alla volta successiva a cui si accede al documento; oppure lo si potrà fare in tempo reale e questo ci permetterà di vedere 2 o più persone al lavoro sullo stesso documento contemporaneamente.

Diverse novità inoltre riguarderanno il modo di pubblicare nuovi elementi sul proprio blog, in quanto anche qui alcune funzioni permettono la sincronizzazione delle immagini e dei commenti che vengono inseriti in Google Wave.

Anche i giochi diventeranno più social (immaginati un sudoku giocato da due persone in contemporanea) e con la stessa funzione con la quale è possibile vedere passo dopo passo l’evolversi di una conversazione terminata da tempo, sarà possibile rivedere come si è svolta una determinata partita mossa dopo mossa (a scacchi per esempio).

Infine attraverso l’utilizzo di alcuni “robots” ci sarà permesso di rendere molto più semplice la condivisione di informazioni come links e materiale che solitamente si iclude in una e-mail tramite un copia-incolla (quando va bene). Con Wave non ci sarà più nemmeno bisogno di effettuare il copia-incolla.

Ma queste sono solo alcune delle potenzialità della nuova piattaforma, e per questo per comprenderle pienamente vi consiglio di prendere visione del video che trovi qui sotto (della durata di 1h e 20 minuti, forse un po troppo).

Rimango scettico sulla mancanza di un supporto software che ci permetta di mantenere un client aperto in maniera non invasiva: una finestra del browser ad oggi il massimo che possiamo fare è minimizzarla nella barra orizzontale mentre Messenger lo si riduce ad icona nel system tray. E’ indiscutibile invece il fatto che se un sistema simile verrà integrato come si deve sugli smartphones Android e non solo, potrebbe diventare un successo assicurato.

Ovviamente non occorre dire che tutto questo è gratuito, altrimenti non sarebbe “by Google”.

Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 COMMENTS

  1. Non c’è dubbio che mi metta a guardare un ora e passa di video.

    Comunque, vedere l’altro che scrive in tempo reale spero sia una cosa che si possa eliminare… quante volte mi è capitato di ripensare a quello che stavo scrivendo prima di inviare?

    Rimane il fatto che lo proverò sicuramente.
    Dicci qualcosa quando esce admin!

  2. dovrebbe uscire se non sbaglio alla fine di quest’anno..almeno così dicevano un mesetto fa quando ne parlarono la prima volta… se prende bene di sicuro elimina delle utility come twitter..mentre difficilmente combatterà con facebook

Rispondi

- Advertisment -

CONTINUA A SEGUIRMI

854FansLike
284FollowersFollow
253FollowersFollow
5,790SubscribersSubscribe

ULTIMI ARTICOLI