venerdì, 23 Febbraio 2024
HomeAudio e VideoAudioVideoWave: il nuovo prodotto di punta dell'intrattenimento domestico Bose

VideoWave: il nuovo prodotto di punta dell’intrattenimento domestico Bose

Oggi sono stato invitato all’inaugurazione del nuovo negozio di Bose a Milano in via San Pietro all’Orto … E’ stata anche l’occasione per presentare alla stampa l’ultimo nato del marchio: VideoWave. Contrariamente a quanto verrebbe da pensare visto il mercato a cui Bose per anni si è approcciata VideoWave è un televisore.

Bose non fa televisori, non li ha mai fatti e (forse) mai li farà, infatti per il pannello e tutto quello che riguarda l’immagine si affida ad un partner di fiducia ben noto in questo settore. Ciò che BOSE pensa è che sia possibile introdurre un’esperienza audio ben al di sopra rispetto a quanto mai sentito fino ad ora e stando a quanto ho potuto appurare il risultato rispetta le aspettative. Inoltre l’altro intento è quello di eliminare definitivamente i vari diffusori e modulo per bassi tipici di un normale impianto Hi-Fi: tutto è integrato all’interno del TV.

VideoWave combina un sistema audio Home Cinema, uno schermo LCD 1080p da 46 pollici e una centralina in un unico e rivoluzionario sistema. Tutti i dispositivi connessi per guardare film, programmi televisivi, per ascoltare musica o giocare con le console, sono controllati da un singolo telecomando click pad e da un’interfaccia visualizzata sullo schermo.

Per il massimo impatto delle note basse, un sistema di sei woofer ad alte prestazioni è stato attentamente adattato a una nuova e potente guida d’onda acustica Bose. Per garantire una qualità audio spaziale e coinvolgente per l’Home Cinema, una nuova invenzione – la tecnologia di irradiazione sonora Bose PhaseGuide – è stata combinata con un sistema di diffusori a sette elementi e l’avanzata tecnologia di elaborazione dei segnali digitali Bose. Insieme, producono una resa audio che va ben oltre lo schermo. I suoni possono essere direzionati e ascoltati anche nelle posizioni in cui non sono presenti diffusori.

Il sistema Bose VideoWave può essere posizionato praticamente ovunque. La tecnologia di calibrazione audio Bose ADAPTiQ assicura la migliore qualità possibile in qualsiasi ambiente, riconoscendo le dimensioni, la forma e perfino l’arredamento della stanza e regolando il suono automaticamente.

Un solo telecomando, per tutto.

Il sistema VideoWave garantisce una facilità d’uso senza precedenti: tutti i contenuti oggi disponibili sono accessibili e possono essere controllati con un dito da un unico telecomando.

“Per progettare l’interfaccia del sistema VideoWave abbiamo iniziato da un foglio bianco”, ha affermato Carvajal. “Dovevamo trovare un modo completamente nuovo di interagire con l’intrattenimento domestico, non semplicemente migliorare ciò che già esisteva. Abbiamo pensato per prima cosa all’utente e i risultati sono straordinari”.

Il nuovo telecomando click pad di Bose include un sensore integrato e offre solo cinque pulsanti per le funzioni più utilizzate: accensione e spegnimento, scelta del canale, regolazione del volume e selezione delle origini. È sufficiente toccare il click pad e i controlli appropriati per il tipo di contenuto vengono visualizzati sullo schermo, senza interferire con l’immagine. Facendo scivolare il pollice sul click pad, i comandi si evidenziano. Per scegliere un comando basta un solo click!
Poiché il telecomando click pad di Bose utilizza una tecnologia a radiofrequenza, non è necessario direzionarlo e tutti i dispositivi che controlla possono essere nascosti alla vista.

Il sistema d’intrattenimento VideoWave è fornito con una console collegata allo schermo da un solo cavo. Elegante, di dimensioni ridotte e con un impatto minimo, permette di collegare fino a cinque sorgenti ad alta definizione. È inoltre inclusa una dock station per iPod® o iPhone®. Inoltre, la funzione di disattivazione del video consente di ascoltare la musica senza le immagini.

Il sistema di intrattenimento Bose VideoWave dispone di un supporto da tavolo rimovibile ed è compatibile con tutte le staffe da parete VESA di terze parti (in vendita separatamente). Il prezzo di vendita consigliato da Bose per il sistema di intrattenimento VideoWave è di €6.990 Iva inclusa. Il prezzo include la consegna, l’installazione del sistema VideoWave, la connessione delle sorgenti e l’esecuzione della calibrazione audio ADAPTiQ per ottimizzare il sistema in base allo specifico ambiente.

Bose VideoWave sarà disponibile nei negozi Bose e presso alcuni rivenditori selezionati a partire dalla seconda metà di ottobre 2010.

Cosa ne penso

VideoWave mi ha davvero impressionato per la qualità audio che è qualcosa di imparagonabile rispetto a qualsiasi altro televisore e anche a livello di immagine sono rimasto soddisfatto nel vedere il blu-ray di Avatar, purtroppo però l’assenza di specifiche dettagliate rendono difficile un confronto paritario con la concorrenza. L’altro fattore che mi ha molto colpito è stato quello relativo al telecomando: pensare ad un telecomando senza i tasti numerici probabilmente è davvero difficile ma il sistema ideato è qualcosa di veramente unico, il click pad è molto sensibile e non appena lo si sfiora appare sul televisore la cornice contestuale in maniera molto fluida e naturale. Spostando il dito sul click pad ci si sposta tra i numeri ed i pulsanti virtuali ed è possibile confermare la scelta semplicemente con la pressione del click pad. Tutti i telecomandi relativi ad eventuali decoders e fonti esterne verranno integrati in esso attraverso una procedura di apprendimento.

Lo spessore del televisore è un pò in controtendenza con gli ultra slim a cui siamo ormai abituati: è un TV spesso, non troppo ma comunque spesso e non va incassato altrimenti si perderebbero tutti i benefici uditivi di cui VideoWave va fiero, inoltre occorre tener presente che per una corretta diffusione del sonoro occorre uno spazio intorno al TV di circa 90 cm (se non ho capito male).

Il prezzo parla da sè, è chiaro che 6.990 € non sono alla portata di tutti ma rispecchia la filosofia Bose. Tuttavia se il prezzo non rappresenta un problema allora il mio consiglio è quello di recarti presso un centro Bose per provarlo con mano: ne vale veramente la pena.

Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

3 Commenti

  1. Posso capire al limite i prezzi esosi per gli impianti squisitamente audio, ma qui forse stiamo un pelo esagerando.

    Con 7000€ direi che si può acquistare un televisore ben più performante di quello (anche se non hai scritto le specifiche precise), ed anche un impianto hometheatre più che dignitoso.

  2. @ RikyUnreal:
    Purtroppo Bose per sua politica non rilascia le specifiche che vorresti.

    Sicuramente 7000 € (facciamo 4.000€ escludendo l’acquisto del TV) è un budget veramente ampio per un Hi-Fi, però ti verresti a creare un impianto tradizionale con l’ingombro di sub-w e diffusori. Qui l’unico vero grande vantaggio è che hai un audio veramente buono ma senza dover tirare cavi o appendere roba che onestamente (parere mio) rovinano anche un pò l’estetica della casa. Poi c’è il telecomando/interfaccia, con il quale hanno fatto veramente un ottimo lavoro.

  3. @ Reloaded:
    Ribadisco, a parer mio, con 7000€ ti compri un bel TV e piuttosto ci metti su un impianto LIFESTYLE Bose (così per puoi anche upgradare il TV in futuro).

    Ti rimangono tranquillamente i soldi per fare una canalina nel muro e rendere i cavi invisibili 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

INDICE CONTENUTI ARTICOLO

CONTINUA A SEGUIRMI

854FansMi piace
391FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,460IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI