Al Computex 2011 di Taipei in corso in questi giorni Asus ha colto l’occasione per presentare la sua principale novità in arrivo verso fine anno: Padfone.

Sostanzialmente Padfone ricalca un’idea già vista in un prodotto Acer, e che in sostanza permette di integrare un cellulare in un dispositivo più grande, e mentre per Acer questo dispositivo più grande era un notebook, per Asus si tratta di un tablet. La base di partenza è uno smartphones da 4.3″ con Android che trova in un tablet da 10.1″ una sorta di potenziamento che gli conferisce in particolare: display più grande, maggior autonomia. I dettagli ancora non sono del tutto noti, per questo per il momento vi lascio a due video di presentazione, il primo dei quali a tratti quasi comico mentre il secondo un pò utopistico.

 

 

2 Commenti

  1. Più che l’integrazione fisica, preferirei che si puntasse ad uno standard comune tra le diverse case per far dialogare in “questa meniera potenziata” telefoni e pad anche di marche differenti.

Rispondi