Se viaggi un minimo ti sarai sicuramente accorto che per le strade non appena attivi la connessione wi-fi ti si apre una finestra di hotspot non indifferente. Nella maggioranza dei casi si tratta di reti protette, mentre altre volte si tratta di una protezione che lascia il tempo che trova perchè si tratta di router Alice o Fastweb che ormai con un comune smartphone hanno una password bypassabile. Ma anche quando si pensa di aver protetto un router, non è sempre così scontato che la rete sia sicura infatti esistono alcuni tipi di codifica che sono ormai ufficialmente  superate in quanto non sicure (ad esempio il WEP o il WPA semplice) mentre altri tipi di codifica sono ancora sicuri o comunque richiedono tempi di decodifica della password molto lunghi (per cui se è stata scoperta è un male perchè molto probabilmente chi l’ha fatto è stato quel simpaticone del tuo vicino di casa).

Data questa premessa quindi ricordatevi sempre di impostare un livello di codifica adeguato: WPA2 o WPA-PSK. La seconda cosa importante è la password: non limitarti alle semplici lettere ma inserisci anche numeri e caratteri speciali come “&” oppure “$” oppure ancora “!” ecc. perchè questi in particolare vanno a complicare parecchio il lavoro di decodifica. Un altro metodo per andare proprio sul sicuro, è autorizzare l’accesso alla rete solo a specifici MAC address (ogni dispositivo wifi ne possiede uno), ma questa pratica non è molto utilizzata in quanto scomoda, e spesso non necessaria (non è che tutti viviamo con da parte un hacker ricercato dall’FBI).

Se però hai la sensazione che qualcuno sia penetrato oppure vuoi semplicemente essere certo che non l’abbia fatto, esistono dei software che te lo possono dire.

Quello che ti segnalo oggi è Zamzom Wireless Network.

Zamzom semplicemente analizza la tua rete e ti consegna indirizzo IP, nome del PC e MAC address di tutti i dispositivi che accedono alla tua rete wireless. Il software una volta eseguito scansiona la rete ogni 10 secondi riportando eventuali risultati nella finestra, va da se’ quindi che per beccare il brutto porco occorre che lui si stia connettendo, quindi se Zamzom lo rileverà avrete anche una buona possibilità di beccarlo sul fatto!

Zamzom è un software gratuito ma funziona solo su Windows. Puoi scaricare Zamzom Wireless Network da questo link.

1 commento

Rispondi