Finalmente Samsung ha tolto i veli sul suo nuovo smartphone top di gamma che sarà destinato a diventare il punto di riferimento del settore Android per tutto il 2012. Samsung Galaxy S III ha un generoso display da 4.8″ Super Amoled  ed un processore quad core Exynos da 1.4 GHz aiutato da una nuova GPU di gran lunga migliore rispetto a quanto visto sul modello precedente. Questo smartphone sarà anche il primo a vantare Android 4.0.4, ovviamente personalizzato con l’interfaccia grafica TouchWiz di Samsung. La batteria super generosa vanta ben 2200 mah di capacità, ma si dovrà capire se questo è pensato per dare un’effettiva autonomia allo smartphone oppure per sopperire ad una richiesta esagerata da parte della CPU.

Per quanto riguarda la fotocamera invece, si tratta di una 8 megapixel con sensore BSI e flash. Sicuramente molti speravano in un sensore più potente, ma Samsung ha probabilmente ponderato il sensore sulla qualità delle funzioni da abbinare ad essa: lo scatto è praticamente immediato, è possibile scattare direttamente in HDR o in altre modalità, è disponibile la funzione Best Shop che scatta 8 fotogrammi e sceglie il migliore per esposizione e nitidezza, è possibile scattare una foto durante la ripresa di un video così come zoommare su di un volto per farne un ritratto, ma soprattutto a mio avviso sono state migliorate le funzioni di rilevamento del volto permettendo all’utente di creare album sulla base delle persone taggate all’interno delle foto oppure di inviare subito per e-mail la foto alla persona riconosciuta.

Per la serie “copia-incolla”, Samsung ha presentato anche S-Voice, ovvero il Siri di iPhone secondo Samsung. La differenza però è che qui la lingua italiana è supportata, mentre per Siri ancora non ci sono novità (inspiegabilmente posso dirlo?).

I telefoni che meritano però si fanno apprezzare anche per le “chicche”, ad esempio: visualizzando un contatto e portando il telefono all’orecchio parte in automatico la chiamata senza dover premere nient’altro, oppure quando si sta leggendo un articolo la fotocamera frontale del telefono si accorge della cosa e costringe il display a mantenere la stessa luminosità. C’è poi la possibilità di continuare la visualizzazione di un video qualora si decidesse di voler leggere le mail, questa funzione è nota come PopUp Play e fa parte della nuova TouchWiz UX.

Per quanto riguarda la connettività, Samsung Galaxy S III integra 3G HDPA+, Wi-fi e Bluetooth 4.0 e non mancherà la tecnologia NFC, sfruttabile in futuro per i micro pagamenti contact-less e nell’immediato unitamente alla funzione S-Beam che permette a due telefoni compatibili di scambiarsi dati.

Tra gli accessori annunciati il più allettante è sicuramente il caricatore ad induzione: lo smartphone è infatti già predisposto per questo tipo di ricarica senza dover quindi ricorrere a speciali custodie, ma il caricatore andrà acquistato separatamente. Non mancano poi le docking station, per desktop e per auto.

Prezzo e disponibilità? Per certo si sa solo la seconda: 29 maggio. Il prezzo invece è ancora sconosciuto anche se si vocifera dai 599 € ai 699 € per il modello base da 16 GB. Quel che è certo è che lo vedremo fare bella mostra di se alle prossime Olimpiadi di Londra, dove sarà uno degli sponsor di riferimento.

Video di presentazione Samsung Galaxy S III


 

 

Rispondi