Ho recentemente avuto bisogno bi acquistare un semplice modem adsl da abbinare al mio router wi-fi e data la scarsità di offerta in generale ma soprattutto quella presso il Media World più vicino l’unica scelta era per l’appunto questo Sitecom DC-227.

Si tratta di un modem molto basilare la cui interfaccia grafica è un po’ poco curata. Onestamente non c’è molto da dire eccetto che dispone di un firewall interno e di un server DHCP. Per accedervi il login di base è “admin” sia per username e password. Tra le impostazioni avanzate troviamo il NAT, il server virtuale per poter aprire le porte in modo da non avere problemi con software vari (non c’è una lista di applicazioni o giochi già presente), UPnP.

Per aggiornare il firmware è necessario disporre di un file in quanto non esiste un controllo automatico, è possibile impostare il controllo da remoto specificando indirizzo IP e porta cosi come un url per il DDNS, dove per provider proposti abbiamo DynDNS e TZO.

La cattiva notizia riguarda però la pagina riassuntiva che riporta le prestazioni della propria adsl, qui i dati sono del tutto carenti: i soli parametri disponibili sono la velocità di collegamento e l’attenuazione di linea (che indica la vicinanza o lontananza del modem della centrale Telecom ed è quindi un parametro sostanziamente inutile in quanto non può cambiare in maniera sostanziale) non c’è il margine di rumore, un parametro fondamentale per capire le prestazioni della propria adsl e i cui valori sono molto diversi in base al tipo di adsl di cui si dispone (2Mega, 4Mega, 7Mega e via dicendo corrispondono a dei parametri di margine di rumore del tutto differenti).

Consiglierei questo modem? Alla luce di quest’ultimo difetto probabilmente no in quanto a mio avviso si tratta di un punto veramente importante. Compratelo solo se non avete mai avuto problemi di connessione o se siete utenti poco esperti.

sconsigliato

 

Rispondi