E’ sempre lui, Kim Dotcom, il punto di riferimento del download senza limiti. Tramite twitter ha fatto sapere che il 90% del codice della nuova piattaforma che andrà a sostituire il vecchio Megaupload è scritto, e sono già stati siglati gli accordi con i partner e gli investitori desiderosi di partecipare nella prossima rivoluzione che arriverà entro la fine dell’anno.

Il nuovo servizio avrà scambi di dati cifrati, in modo da rendere illegale qualsiasi metodo di intrusione, e server in tutto il mondo e non si limiterà al semplice download così come lo si intendeva con Megaupload ma includerà anche servizi aggiuntivi quali mail, fax e VoiP. Inoltre c’è grande attesa anche per l’altra novità: MegBox, tramite la quale Kim punta ad attrarre i musicisti che vorranno scrollarsi di dosso le grinfie delle grandi etichette discografiche garantendo a chi vi partecipa fino al 90% degli introiti.

Infine Kim fa sapere giustamente di aver già pronti anche gli avvocati… il mio solo dubbio è capire quanto ci vorrà prima che i Paesi intraprendano tecniche di oscuramento del sito un po’ come è stato fatto per ThePirateBay costringendo così gli utenti a tecniche di re-indirizzamento che però aumentano considerevolmente i tempi di latenza.

1 commento

Rispondi