Nel silenzio più assoluto, ecco che Microsoft se ne esce con un wearable decisamente interessante, anche se di wearable comincio ad averne un po’ pieni i maroni. Si chiama Microsoft Band e si tratta di un bracciale pensato principalmente in ambito fitness ma che unisce alcune funzioni da smartwatch.

Integra un display da 310 x 102 pixel, e la bellezza di 10 sensori tra cui sensore UV, battito cardiaco, accelerometro, sensore per lo stress e pure GPS. Una una autonomia di 2 giorni, ma non essendo uno smartwatch questo potrebbe essere un dettaglio trascurabile, e la cosa più interessante è il fatto di essere cross-platform ovvero funzionerà indistintamente con Windows Mobile, Android o iOS. Con i dispositivi Windows Mobile in particolare potrà contare sull’integrazione con Cortana (che in Italia ancora non è disponibile anche se si parla di fine 2014-inizio 2015), ed i dati registrati andranno a sincronizzarsi con un’app apposita denominata Health.

La buona notizia per Microsoft è che Band al primo giorno di vendità ha registrato sold-out ovunque: certo, non è dato sapere il numero di unità coinvolte che di certo non sono milioni ma piuttosto qualche migliaia, ma trattandosi del fitness wearable ad oggi più completo non è nemmeno difficile ipotizzare che avrebbe potuto vendere anche più unità.

Ha un costo di 199 $, e purtroppo non si sa quando sarà disponibile in Italia… ma del resto fino a ieri non si sapeva proprio della sua esistenza.

Rispondi