apple watch

A presentazione avvenuta vi chiedo: cosa ne pensate del nuovo Apple Watch? A mio avviso Apple ha toppato, e chi non lo vuole ammettere è probabilmente un fanboy di quelli incalliti, perchè quando arrivi in ritardo in un mercato dove già ci sono prodotti interessanti non puoi permetterti errori e Apple questa volta ne ha commessi almeno 2.

Autonomia irrisoria

Il difetto maggiore è l’autonomia che inizialmente Apple dichiara come “all day battery” ma poi specifica: 18 ore dichiarate, il che significa non riuscire nemmeno ad arrivare a fine giornata, e con un uso intenso inoltre non oso immaginare. Questo dettaglio pone Apple Watch sullo stesso piano degli smartwatch Android, mentre era l’elemento che avrebbe potuto fare la vera differenza.

Prezzi Apple Watch e accessori

apple watch serie

Dopo l’autonomia arriva il prezzo:

  • 349 $ per la versione Sport da 38mm
  • 399 $ per la versione Sport da 42mm
  • da 549 $ a 1049 $ per la versione Watch da 38mm, e aggiungendo 50$ si ottiene il prezzo della versione da 42mm
  • 10.000 $ per la versione di lusso denominata Watch Edition, ai quali si aggiungono altri 3.000 $ se si vuole il bracciale in pelle

Dai prezzi già si ricava una certa mancanza di fantasia nel chiamare la versione di lusso “Watch Edition” quando la versione intermedia è denominata Watch, ma soprattutto è proprio la versione Watch a colpire duro con un prezzo base di 549$; questo significa che se si vorrà un bracciale leggermente più curato di quello in plastica occorre sborsare almeno altri 200$, un prezzo decisamente eccessivo.

Poi sarà bello, non lo metto in dubbio, ma non è che gli smartwatch Android siano poi così inguardabili. Inoltre le prime recensioni lo descrivono come un dispositivo “eccessivamente complesso” per via della doppia interfaccia touch e a pulsanti che genera un po’ di confusione… questione di abitudine.

apple watch pelle

Non è waterproof

Inoltre, e questo è un dato che non ho visto dichiarare da diversi siti online, Apple Watch è resistente all’acqua ma non impermeabile. E’ certificato IPX7, questo significa che lo si può usare quando ci si lava le mani ma non va immerso, altra grossa pecca.

apple watch milanese

Cosa ha di buono Apple Watch

Nonostante i brutti difetti di Apple Watch, c’è chi sicuramente si innamorerà dei suoi pregi.

Sicuramente il design è una componente fondamentale, e sebbene tutti gli altri smartwatch siano stati criticati per il fatto di non avere la corona rotonda, a Apple Watch si finirà con lo strizzare l’occhiolino e fare un’eccezione. A me questa cosa dispiace, ma sicuramente si nota nel guardarlo la solita cura di Apple nei dettagli.

Il display è un altro aspetto importante, che va ricordato è un retina display, ed il Microfono integrato significa poter interagire con Siri ma anche poter rispondere alle chiamate in arrivo direttamente dall’orologio; inoltre la novità interessante è che Apple Watch è compatibile con Bluetooth e WiFi, e questo fa si che quando si è ad esempio a casa, dove il telefono spesso esce dal raggio di portata del bluetooth, i due dispositivi saranno comunque interfacciati dal momento che entrambi sono sotto la stessa rete wifi.

Disponibilità

Detto questo sono comunque curioso di vedere come saranno le vendite: Apple ha comunque una base di utenti davvero vasta, e Watch potrebbe comunque far breccia sui polsi dei possessori iPhone nonostante il prezzo. Di sicuro vedremo le code davanti agli store il 24 aprile, ma quella è solo una piccola parte di chi potenzialmente potrebbe esserne attratto.

Apple Watch sarà disponibile a partire dal prossimo 24 aprile in solo 9 Paesi: Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Hong Kong, Regno Unito e Stati Uniti. Per l’Italia quindi ci sarà da aspettare nonostante uno dei bracciali (vedi foto sopra) sia denominato proprio “Milanese”.

Video di presentazione Apple Watch

Rispondi