iron man bionic arm

Le stampanti 3D stanno esplorando mercati fino a poco tempo fa impensabili, e in questo caso ci si è spinti fino alla realizzazione di una protesi destinata ad un bambino che ricalca le fattezze del braccio di Iron Man.

Al centro di questa piccola rivoluzione c’è Albert Manero il quale si è accorto del potenziale della stampa 3D che in questo caso è in grado di fornire delle protesi, altrimenti costosissime, anche a chi non se le può permettere.

Non sarà la miglior protesi al mondo essendo le prime ad essere realizzate, ma scommetto che per quel bambino in quel momento la differenza è veramente minima. Non ho più trovato il link da proporvi, ma progetti simili si sono visti anche in veste “Star Wars” non molto tempo fa.

La parte migliore? Quando Robert Downey Jr. si lascia andare a qualche comparazione tra il suo braccio, e quello donato al bambino.

Rispondi