lunedì, 5 Dicembre 2022
HomeFilm e Serie TVRecensione FilmRecensione film: Batman V Superman, edizione estesa

Recensione film: Batman V Superman, edizione estesa

batman v superman

Può un film uscito in blu-ray risultare ben diverso da quanto visto in sala? Si, ed è il caso di Batman V Superman.

30 minuti di scene aggiuntive in un film che al cinema già durava 2 ore e mezza possono sembrare tanti, forse troppi, ma se in questi minuti oltre ad elementi futili ce ne metti altri fondamentali per comprendere fino in fondo la trama del film beh, mettiamoceli tutti!

Allerta spoiler: come sempre nelle mie recensioni troverai elementi tratti dal film quindi prosegui nella lettura a tuo rischio.

E’ proprio cosi: analizzando le scene aggiunte del film mi sorprende che le persone uscite dai cinema non siano rimaste stordite di fronte a quanto avevano appena visto, perchè un conto è tagliare delle scene e un altro è non far comprendere fino in fondo allo spettatore quale fosse il piano di Lex.

Il film nel complesso mi è piaciuto perchè è una profonda analisi psicologica di due personaggi decisamente agli opposti: buono Batman, molto dark e quasi villain al punto da essere un vero giustiziere con l’apposizione del suo marchio; e molto buono Superman che come sempre dimostra tutta la sua debolezza psicologica in totale contrapposizione con i suoi super poteri che lo rendono pazzescamente inquietante quando si incazza. Ah perchè si, Superman si incazza, e di brutto!

Come dicevo, 3 ore di film sono tante e nella prima meta del film si sono sentite: film un po’ lento e ritmo che fatica ad incalzare, dobbiamo infatti entrare nella fase finale per vedere un po’ di botte, quelle vere.

Perchè c’è la disputa che come cita il titolo è Batman V Superman

Nonostante il suo grande ruolo da stratega, Batman fa quasi compassione di fronte a Superman, e ancor più di fronte al mega big boss di fine livello. Per quanto mi potessi sforzare e per l’affetto che nutro nei confronti di questo personaggio, risulta davvero impossibile pensare che un Batman riesca comunque ad avere la meglio su Superman. Il duello è molto duro, ma per Batman si tratta di una corsa contro il tempo ovvero contro i millisecondi che lo separano tra la fine dell’effetto del fumogeno e un cartone in faccia.

Ma non si sa come Superman è talmente stordito da non saper trattenere il respiro e quindi inalazioni a manetta, botte botte botte e poi la Martaaaaaaa!!!! Duello finito e amici più di prima.

No dai, ma fate sul serio? Un duello epico terminato perchè uno dei due dice il nome della madre? Giunti a quel punto volevo sotterrare qualcuno.

Poi arriva il big boss, ma soprattutto arriva lei: Wonder Woman

Actress Gal Gadot poses during a photocall to promote the movie "Batman v Superman: Dawn Of Justice" in Mexico City, Mexico, March 19, 2016. REUTERS/Henry Romero

Cioè diciamocelo, non che non l’avessi notata nelle scene precedenti nelle quali Gal Gadot appare di una bellezza disarmante, ma quando si butta sul campo di battaglia fa sembrare Batman uno scolaretto.

Per quanto riguarda big boss invece, dico solo che se Batman avesse avuto le orecchie, forse avrebbe sentito un certo conto alla rovescia all’interno della base aliena e ce lo saremmo potuti risparmiare.

Batman v Superman: film o solo un lungo trailer?

Per certi versi, il film mi è quasi sembrato un lungo trailer di quanto vedremo nei prossimi anni grazie ai nuovi personaggi della Justice League che pian piano verranno introdotti e che trovano qui terreno fertile per essere presentati. I famosi 30 minuti aggiunti servono infatti anche a questo, ma non dobbiamo pensare solo a Flash, Wonder Woman, Aquaman e Cyborg. Nel film sono presenti anche altri cameo:

  • il fotografo Jimmy Olsen, sacrificato in quanto non ci sarà spazio per lui in futuro ma si è voluto comunque concedergli un momento
  • Jenet Klyburn, interpretata da Jena Malone, è una scienziata dei laboratori S.T.A.R. (appartenenti all’universo di Flash) e qui viene interpellata da Lois per compiere l’analisi sul proiettile
  • Steppenwolf, ovvero quello che molti reputano come il prossimo villain della Justice League e che ha avuto un momento di “comunione” con Lex Lutor. Prima di scatenare il big boss infatti appaiono insieme e poi lui si smaterializza.

Insomma, concludendo un film gradevole ma troppo lungo, ma il timore di tutti è svanito: Ben Affleck ha retto l’impatto e la sua interpretazione di Batman è piaciuta.

VOTAZIONE FINALE

Cast
70 %
Trama
50 %
Scenografia
65 %
Colonna sonora
70 %
Effetti speciali
75 %
Quanto mi è piaciuto
70 %

SOMMARIO RECENSIONE

Film che serve da introduzione alla collana della Justice League, ben interpretato da Ben Affleck e Henry Cavill. Trama da rivedere e scenografia forse non al passo con la controparte Marvel.
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

Rispondi

- Advertisment -

CONTINUA A SEGUIRMI

858FansLike
293FollowersFollow
253FollowersFollow
5,960SubscribersSubscribe

ULTIMI ARTICOLI