Ieri è stato presentato il nuovo OnePlus 5, smartphone molto atteso dagli utenti Android

Nei giorni immediatamente precedenti alla presentazione il numero di rumors e leak sono stati abbastanza consistenti tanto da lasciare ben poco all’immaginazione. L’unica cosa che ci serviva avere era una conferma delle specifiche ed è così che OnePlus in un finto live stream ha ufficialmente presentato OnePlus 5.

OnePlus 5 si conferma così essere uno smartphone estremamente potente che prende quanto di buono fatto con OnePlus 3T aggiornandone alcune componenti come CPU e RAM e aggiungendone delle altre come la doppia fotocamera.

Ed è proprio la fotocamera ad essere uno dei punti chiave di OnePlus 5 in quanto era uno dei punti “deboli” del modello precedente.

La doppia fotocamera di OnePlus 5 è equipaggiata di due sensori Sony: un grandangolo da 16 megapixel Sony IMX 398 ed un tele con sensore Sony IMX 350 da 20 megapixel. Con questa implementazione si è voluto dare un uso della doppia fotocamera molto simile a quello visto su iPhone 7 che permette uno zoom 2x senza troppa perdita di dettaglio ed un effetto sfocato che mette in risalto il soggetto principale, questo grazie anche all’apertura focale f1.7 del sensore da 16 megapixel.

Una delle caratteristiche principali di OnePlus 5 sarà indubbiamente la velocità: sarà a tutti gli effetti uno degli smartphone più veloci sul mercato, probabilmente il più veloce in assoluto grazie alla sua ottimizzazione software e potendo contare su un processore Snapdragon 835, GPU Adreno 540 e RAM in grande quantità con i modelli da 6 o 8 GB.

Ma se il 2017 ci ha insegnato qualcosa è che l’inaspettato è vincente quando riporta uno smartphone a dimensioni più facili da gestire: l’introduzione del rapporto 18:9 adottato da LG G6 e Samsung S8 si è dimostrata un’ottima novità capace di far sembrare obsoleti gli smartphone tradizionali e migliorando il grip. OnePlus 5 sotto questo aspetto non è esente in quanto le dimensioni rimangono grosso modo le stesse di sempre con il suo display da 5.5″ in 16:9.

Cosa manca a OnePlus 5

Ma a parte le specifiche relative a display e dimensioni, quello che ancora manca a OnePlus 5 sono due cose:

  • resistenza all’acqua, in quanto non gode della certificazione IP68 come altri top di gamma
  • qualità video, perchè OnePlus ha messo molto l’accento sulla qualità delle foto dove è andata a migliorare molto, ma è rimasta invece inalterata la qualità dei video e la loro stabilizzazione

La fine del flagship killer

OnePlus è nata come “flagship killer” per via dei suoi prodotti di alta qualità proposti a prezzi decisamente più bassi rispetto a quanto offerto dai grandi produttori. Con OnePlus 5 la qualità rimane inalterata ma si alza l’asticella del prezzo: OnePlus 3T aveva già di suo contribuito al rialzo ma OnePlus 5 va oltre portandosi a 499 Euro per la versione 6GB RAM / 64GB Storage o peggio ancora 559 Euro per la versione 8GB RAM / 128GB Storage.

Troppo insomma. Qua non si discute la bontà del prodotto quanto più il suo ritardo sul mercato in quanto i prezzi di G6 e S8 sono decisamente scesi da quelli di listino e sono smartphone che possono offrire quel qualcosina in più capace di fare la differenza. In particolare il G6 attualmente su Amazon costerebbe qualcosina meno mentre S8 se la gioca a livello di prezzo ma sebbene sia indubbiamente più lento rispetto a OnePlus 5 ha ben altro da offrire.

La nascita di un nuovo flagship

Per questo OnePlus 5 è di fatto un nuovo flagship, il cui prezzo di partenza sarà certo più basso rispetto agli altri ma che ha comunque visto un forte rialzo rispetto a quanto proposti solo 3 anni fa quando il primo OnePlus costava solo 269 Euro. Se pensiamo a questo incremento in un lasso di tempo così breve, non sarà difficile raggiungere gli altri con i modelli successivi.

Troppo copia e incolla

Un’altra cosa che non mi è particolarmente piaciuta di OnePlus 5 è la somiglianza estrema con iPhone 7 e Oppo R11, somiglianze che non si sono limitate solo all’aspetto estetico del retro ma in alcuni frangenti coinvolgono anche il software della fotocamera. OnePlus è un buon brand, anzi ottimo, e non penso gli manchino le risorse per studiare un design che sia leggermente diverso: OnePlus 3 ne è la dimostrazione, e allora: perchè?

Comparazione iPhone 7 | Oppo | OnePlus 5

Concludendo, dove acquistarlo

Detto questo, OnePlus 5 rimane comunque uno smartphone da guardare con rispetto: la mia esperienza con il modello 3T è stata talmente positiva che non possono non consigliare OnePlus 5, ma il prezzo a mio avviso non sarebbe mai dovuto salire oltre i 500 Euro. Se sei interessato all’acquisto allora recati sul sito OnePlus ed inserisci il codice “clearer photos”.

Rispondi