Ecco perchè il nuovo iPad Pro presentato da Apple rappresenta molto più di un semplice nuovo prodotto

In ambito tablet non c’è confronto che regga: iPad è il dispositivo per eccellenza e Apple sta facendo passi importanti che porteranno sempre più l’utente a doversi porre la seguente domanda: meglio un iPad Pro o un MacBook?

Quella che infatti sembra una domanda all’apparenza assurda perchè accomuna due mondi all’apparenza molto diversi, da circa un anno ha cominciato ad assumere maggior senso.

Il nuovo iPad Pro perde il tasto Home come era ampiamente previsto, permettendo così di guadagnare superficie display che passa da 10.5″ a 11″; nulla cambia invece per la variante con display da 12.9″ che però si snellisce nelle dimensioni.

La mancanza del pulsante da ovviamente ampio spazio al Face ID che si fa largo senza andare ad introdurre nessuna “tacca” dato che di spazio ce n’è ancora in abbondanza all’interno delle cornici.

Il processore inoltre è il nuovo A12X Bionic ereditato da iPhone XS ma la novità assoluta è l’introduzione della porta USB-C che permette ad iPad di collegarsi a fotocamere, schermi, notebook e smartphone di ogni tipo senza dover ricorrere ad inutili e costosi adattatori.

L’USB-C è il vero cavallo di troia che in futuro potrebbe portare l’utente a preferire iPad rispetto a Macbook in quanto più versatile, portatile e conveniente.

L’altro motivo è che gli sviluppatori software si stanno dando davvero da fare nel proporre soluzioni sempre più professionali compatibili con iPad e uno dei primi in questo campo è Adobe che con la nuova versione di Photoshop sfrutterà pienamente le caratteristiche della nuova Apple Pencil che ora può essere ricaricata senza fili agganciandola magneticamente sul lato.

Prezzi dei nuovi iPad Pro, ovviamente in salita

Tutti questi sforzi ovviamente alzano i prezzi

iPad Pro 11″ parte da 899 Euro con 64 GB di memoria integrata, un taglio di memoria che per chi ne fa un uso più professionale non prenderà nemmeno in considerazione

Per avere la versione da 12.9″ servono invece almeno 1119 Euro ma se si desidera il massimo ovvero 1 TB di memoria occorre spendere ben 1949 Euro senza però avere connettività LTE. Si tratta di un prezzo davvero elevato, ai quali sono certo molti storceranno il naso, ma va compreso il fatto come dicevo prima che ormai non siamo più di fronte ai soliti iPad.

Se si desidera spendere meno è comunque possibile: iPad Pro da 10.5″ resta a catalogo a 739 Euro e iPad 9.7″ costa invece 359 Euro.

Per quanto riguarda Apple Pencil invece avrà un costo di 135 Euro, mentre la tastiera Smart Keyboard Folio costerà 199 o 219 Euro a seconda della versione.

Ribadisco il concetto che nonostante i prezzi super elevanti l’avvento della porta USB-C potrebbe, insieme ad un miglioramento qualitativo delle App, rappresentare davvero un punto di svolta nell’uso degli iPad ed i professionisti saranno sempre ben disposti ad avere un dispositivo sempre pronto e portatile a fronte di una spesa leggermente superiore.

Rispondi