Tra i dispositivi smart in grado di interfacciarsi con gli assistenti di Google e Alexa troviamo ormai un’abbondante offerta di prese e multi-prese o ciabatte.

Per quanto riguarda le prime non sono un loro grande fan per un motivo molto semplice: hanno tutte attacco schuko e questo fa in modo che sporgano inutilmente dalla parete diventando un pugno nell’occhio.

Discorso un po’ diverso invece per le ciabatte che invece sono posizionate in maniera più nascosta e hanno l’utilità di creare più punti di alimentazione la dove prima ce n’era uno solo.

A parte questa premessa, di marche che fanno grosso modo la stessa cosa ce ne sono molte ma normalmente se ci si affida ai brand più conosciuti si finisce per spendere cifre esorbitanti per quello che alla fine rimane una semplice ciabatta.

Houzetek è stata capace di distinguersi in modo positivo per dei prodotti che funzionano bene, e costano il giusto.

Il modello YZEU-F1 in vendita su Amazon a circa 35 Euro (ma non si fatica troppo a pagarla una decida di euro meno grazie ai flash sale) dispone di 4 prese Schuko e 3 porte usb, e faccio notare che le prese della corrente non prevedono il foro centrale quindi fate bene attenzione qualora abbiate un dispositivo con una spina a pettine con il collegamento per la terra.

Molto buono il design: non si tratta della solita ciabatta da battaglia anzi il doppio rivestimento le da un tocco di design che non guasta.

Ogni presa ha un led di stato che permette di capire che è alimentata o meno ed è presente un pulsante con il quale è possibile comandare la ciabatta nel più classico dei modi… ma a noi non è questo che interessa no?

Per poter associare la ciabatta agli assistenti Alexa e Google dobbiamo prima installare sul telefono la sua app che permette di fare una configurazione di base che termina con l’associazione ai servizi smart come appunto i 2 sopra citati.

Fatto questo l’app non servirà più a nulla (l’unica cosa che può tornare utile è la possibilità di programmare degli orari di accensione e spegnimento) e dovremo passare all’app del nostro assistente, e nello specifico oggi vedremo Alexa.

Dal menù delle impostazioni dovremo eseguire l’operazione che permette di aggiungere dei nuovi dispositivi e dopo aver eseguito la scansione l’app troverà diversi nuovi dispositivi: uno per ogni blocco di corrente e quindi 5 in totale in quanto le porte USB funzionano come se fosse uno solo.

Ogni presa andrà quindi aggiunta singolarmente associandola magari ad un ambiente / stanza ed in questa fase diventa importante il nome che si sceglie di dare alla presa in quanto sarà quello che verrà riconosciuto come comando vocale. Tuttavia se sbagliate o vi accorgete che nell’uso quotidiano il comando non lo riconosce bene è sempre possibile variarlo in maniera veloce.

Una volta terminata l’operazione di configurazione non dovrete fare altro che provare i comandi vocali:

  • Alexa accendi “Caffè”
  • Alexa accendi “presa”
  • Alexa spegni  “caffè”
  • Alexa bla bla bla…

a seconda dei nomi che avrete scelto, Alexa attiva o disattiva l’alimentazione relativa a quella specifica porta Schuko o al blocco USB.

La ciabatta di Houzetek YZEU-F1 quindi funziona veramente bene, e tutto sommato non è troppo difficile da configurare quindi se siete interessati ad un prodotto del genere, francamente ve lo consiglio!

Ovviamente serve internet per comandarla, ma in sua assenza (anche occasionale), basta premere il pulsante fisico per fare in modo che si comporti come una normalissima ciabatta.

Rispondi