Apple Arcade è il servizio dedicato al gaming che propone un accesso illimitato ad un catalogo a fronte di un abbonamento mensile

L’hanno ribattezzato il Netflix del gaming, ed effettivamente la descrizione rende bene l’idea di cosa sia Apple Arcade: un catalogo di giochi sviluppati appositamente per dispositivi iOS accessibile anche offline (quindi scaricabile sul proprio smartphone o tablet) al quale si accede pagamento una sottoscrizione mensile.

Apple ha parlato di più di 100 giochi disponibili al momento del lancio, che dovrebbe essere previsto per fine 2019, e tra gli aspetti più importanti su cui Apple si è focalizzata troviamo l’assenza di pubblicità (spesso troppo invasiva specialmente quando impatta sui più piccoli), ed un’attenzione particolare alla privacy.

Tra i Paesi in cui verrà lanciato dovremmo trovare anche l’Italia ma il prezzo non è ancora stato reso noto ed uno dei motivi di questa scelta è forse facile da intuire: Google ha recentemente presentato Stadia, una visione totalmente differente di concepire il gaming ma molto più rivoluzionaria rispetto a quella di Apple.

Se Apple dovesse uscire con un prezzo troppo alto Google avrà molto più margine di manovra, inoltre la contrattazione con i publisher dei videogiochi è sempre stato un argomento molto spinoso per via delle percentuali trattenute dagli store spesso giudicate esagerate.

La mia opinione è che tra i tanti servizi presentati ieri da Apple, alcuni dei quali indubbiamente interessanti, quello di Apple Arcade è qualcosa di cui le persone davvero non ne sentivano il bisogno.

Il successo dei videogiochi all’interno degli app store è tale perchè i giochi spesso sono gratuiti o costano molto poco, e costringere l’utente ad una spesa regolare ben più alta significa cercare di infrangere una certa barriera psicologica.

Certo la promessa della “zero pubblicità” però…

Rispondi