Gli auricolari EP-B60 sono una possibile soluzione per chi desidera ascoltare la musica mentre fa sport

Gli auricolari AUKEY EP-B60 apparengono alla serie Keys, con la quale l’azienda cerca di proporre soluzioni dal design ricercato pur mantenendo una buona qualità sonora.

Una confezione molto curata nei dettagli ci regala un approccio a questi auricolari un po’ diverso da quanto siamo abituati con AUKEY, e così troviamo all’interno auricolari, istruzioni, foglietto di garanzia, eargel aggiuntivi e custodia in silicone per il trasporto.

Pairing semplicissimo

L’abbinamento con il nostro cellulare o tablet è piuttosto veloce e la comodità principale è data dal fatto che non serve premere alcun pulsante ma semplicemente “staccare” i due auricolari che si uniscono magneticamente.

Autonomia degli auricolari AUKEY EP-B60

L’autonomia è piuttosto buona e si aggira intorno alle 8 ore, che se usate durante le proprie sessioni di running o attività fisica significa nel maggiore dei casi avere una cuffia che compre anche 2 settimane (ipotizzando 1 ora di attività fisica per 3 volte a settimana).
Nel momento in cui inizieremo a sentire i “Bip” che ci avvisano della batteria in esaurimento non avremo più molti minuti di autonomia (10-15 minuti circa).

Nota di merito inoltre per essere uno dei pochi auricolari su questa fascia di prezzo con connettore USB-C.

Qualità audio e microfono

La qualità audio è buona ma non eccessiva specialmente sui bassi. L’importante è però che si sente bene e con un livello massimo dell’audio molto buono. Del resto dubito che durante una sessione di allenamento saremo totalmente concentrati sulla qualità del brano.

Molto buona anche per l’ascolto dei podcast, le voci si sentono in maniera nitida.

Niente da dire in merito al microfono, usato diverse volte senza nessun disturbo che impattasse sulla qualità della conversazione.

Confort generale durante l’allenamento

Per quanto riguarda la comodità della parte che si inserisce nell’orecchio non ho dubbi nel dire che sono estremamente comode, e l’archetto in silicone che rimane sul padiglione auricolare permette non solo di aumentare il confort ma anche di renderlo impossibile da staccarsi accidentalmente.

Purtroppo però il suo unico punto debole è il filo di collegamento con i comandi su un lato: a mio parere non sono la soluzione ideale per chi li vuole usare per andare a correre perchè il peso del blocco comandi sbilancia il filo che inizia a “danzare” intorno al collo in maniera non sempre controllabile a piacimento.

Per tutti gli altri sport invece, quelli un po’ più statici, vanno più che bene.

Certificato IPX6

L’auricolare è certificato IPX6 che magari per un auricolare pensato per lo sport può non sembrare molto ma è quanto basta: l’ho utilizzato più volte durante alcune sessioni di corsa sotto l’acqua e non hanno mostrato alcun segno di cedimento. L’unico punto “debole” sembra essere il connettore USB-C che è protetto da un cappuccio di plastica che con un utilizzo poco attento alcuni potrebbero fargli fare una brutta fine.

Prezzo

Il prezzo degli auricolari AUKEY EP-B60 si aggira intorno ai 50 Euro, ed è adatto ad un auricolare che esprime un buon suono e la giusta affidabilità anche quando il meteo gioca contro.

Contenuto della confezione

Pro

  • Design
  • Comodità degli auricolari
  • USB-C
  • Accensione e spegnimento con aggancio magnetico

Con

  • La presenza del cavo è scomoda durante la corsa

Rispondi