E’ stata la fascia rivelazione del 2019. Fino all’anno scorso comprare uno smartphone sotto i 200 Euro voleva dire scegliere tra dispositivi che cadevano in difetto sotto diversi aspetti. Quest’anno invece dopo l’arrivo sul mercato del Redmi Note 7 si è visto uno slancio competitivo che ha portato solo vantaggi. Tutti e 3 gli smartphone qui sotto non eccellono in aspetti come la fotocamera o le prestazioni ma permettono un utilizzo senza pensieri e talvolta un’invidiabile autonomia.

Terza Posizione: Xiaomi Mi A3

Uno smartphone che fa del prezzo il suo elemento più competitivo ma che per via di alcune mancanze deve guardarsi le spalle dall’agguerrita concorrenza. L’aspetto più negativo è la risoluzione del display ma chiudiamo un occhio per via del sensore di sblocco posto sotto di esso (una rarità a questo prezzo). Si tratta comunque di uno smartphone equilibrato che garantisce una buona autonomia per via di un processore a bassi consumi unito ad una batteria da 4030 mAh.

Pro

  • Fotocamera discreta per il suo prezzo
  • Buona autonomia
  • USB-C

Contro

  • Risoluzione display
  • No NFC

Seconda Posizione: Oppo Realme 5 Pro

E’ la vera sorpresa del 2019: uno smartphone pensato per andare a fare concorrenza al primo in classifica a cui davvero si fa fatica a trovare un difetto. Ottimo equilibrio tra prestazioni e prezzo.

Pro

  • Processore Snapdragon 712
  • Autonomia
  • USB-C

Contro

  • No NFC
  • Gorilla Glass 3

Prima Posizione: Redmi Note 8T

E’ il legittimo erede del Redmi Note 7 ed è grazie a questa serie se abbiamo iniziato a vedere l’USB-C in questa fascia del mercato. Il suo unico vantaggio rispetto al Realme 5 Pro è quello di dare all’utente uno smartphone completo: non gli manca nulla, nemmeno l’NFC. Ma con Oppo alle spalle deve stare attenta perchè a livello di prestazioni è già dietro.

Pro

  • Qualità display
  • Autonomia
  • NFC
  • USB-C
  • Rapporto qualità/prezzo

Contro

  • Processore non al pari di Realme 5 Pro

Lo sai che ci sono anche altre Classifiche? Guarda qui:

Rispondi