Il brand Atari ha legato la popolazione anni 70-80 con la passione dei videogames: è stata una delle aziende pioniere in questo campo ed è rimasta nell’immaginario collettivo avvolta da un velo di affetto.

Console come l’Atari 2600 o videogiochi come Pong, che risale al 1972, sono qualcosa di iconico e intramontabile.

Ma nel corso degli anni il brand Atari ha perso il suo fascino, anche per via di una concorrenza sempre più agguerrita, finendo per essere acquisita nel 2008 da Infogrames Interactive.

La notizia di oggi è che il brand sta per tornare a Phoenix, in Arizona, dove verrà costruito il primo Hotel Atari che proverà a combinare il fascino del marchio con il settore alberghiero andando a realizzare una sorta di destinazione a tema videoludico.

L’idea di base è quella di creare qualcosa che accomuni il mondo del retro-gaming con quello più moderno, e per riuscirci non mancheranno intrattenimenti “immersivi” basati sui videogiochi.

Il primo hotel, quello in Arizona appunto, arriverà per la fine 2020 ma ne seguiranno altri in diversi paesi degli Stati Uniti: Las Vegas, Denver, Chicago, Austin, Seattle, San Francisco e San Jose.

Rispondi