Gli auricolari full wireless Aukey EP-N5 sono equipaggiati di bluetooth 5.0 e 4 microfoni che gli permettono di avere una soppressione attiva dei rumori ambientali. Oltre a questo abbiamo certificazione IPX5 ed un case con ricarica rapida. Il tutto ad un costo davvero molto interessante.

Confezione

Come di consueto da AUKEY il prodotto arriva nella sua scatolina eco-friendly in cartoncino all’interno della quale comunque non manca nulla e anzi: le istruzioni sono molto dettagliate, in italiano, e con la quick-start guide utilissima per imparare al volo le gesture dei comandi touch.

Design

Gli auricolari AUKEY EP-N5 si presentano in un case nero opaco con porta USB-C per la ricarica e 4 led di stato per indicare il livello di carica. Il touch and feel è molto buono: si ha la sensazione di un prodotto qualitativamente buono senza scricchiolii o punti deboli particolari. Il case è un pochino più grande rispetto ad altri modelli, ma non al punto da rappresentare un problema.

Il coperchio del case è interattivo: aprendolo illumina i led di carica, ed ha un aggancio magnetico seppur minimo.

Gli auricolari sono ben posizionati al suo interno ma forse un pochino scomodi da estrarre, occorre farci un po’ l’abitudine all’inizio. Sono attratti magneticamente nel loro alloggiamento ma ancora una volta il magnete non è eccessivo per cui con una certa insistenza gli auricolari finiscono per sganciarsi (vedi video recensione)

Sono di tipo “a bacchetta”, e se devo essere sincero in questo periodo in cui siamo vincolati all’utilizzo delle mascherine, li ho trovati un pochino scomodi in quanto interferiscono con l’elastico. Ma a parte questo sono abbastanza confortevoli sebbene non li consiglio per fare sport.

Accensione e pairing

Pairing abbastanza veloce ma non fulmineo. Gli auricolari possono lavorare in stereo oppure in mono (solo auricolare destro).

Quando lavorano in stereo il pairing è piuttosto rapido, quando invece si estrae l’auricolare destro per il suo utilizzo in mono servono alcuni secondi prima che vada ad accoppiarsi con il dispositivo ma il motivo è presto detto: nei primi secondi resta in attesa di capire se c’è la presenza anche dell’altro auricolare, non trovandolo passa poi al pairing con lo smartphone.

Qualità audio in riproduzione

Molto buono l’audio in riproduzione, e ormai mi stupisco di come sia andata migliorando la qualità audio negli auricolari che gravitano intorno ai 50 euro e al di sotto. Manca il supporto al codec aptX che avrebbe apportato quel pizzico di qualità in più ma ciò nonostante c’è una buona presenza dei bassi ma si perde qualcosa nell’ascolto di brani strumentali.

Qualità audio in conversazione

In conversazione telefonica i microfoni integrati si sono comportati bene: audio in cuffia piuttosto pulito e nessun fastidio segnalato dall’interlocutore.

Cancellazione attiva del rumore (ANC)

Una delle funzioni di maggior interesse degli Aukey EP-N5 è la presenza della soppressione attiva del rumore attivabile o disattivabile con la pressione di 2 secondi sull’auricolare destro dopo il quale udiremo un “BIP” sonoro.

Diciamo che si sente, ma non sposta più di tanto l’ago della bilancia: gli auricolari in-ear hanno già dalla loro una soppressione passiva importante dei rumori e la soppressione attiva mi sembra sempre un qualcosa in più che però almeno in questo caso non impatta più di tanto sul risultato finale. Sulla carta comunque dovrebbero essere in grado di annullare fino a 28 dB di rumore ambientale.

Dove impatta è sulla autonomia perchè mantenendola attiva si ha un ascolto continuativo di circa 4 ore rispetto alle 7 di quando invece la si disattiva.

Per funzionare, gli auricolari hanno 2 microfoni integrati che filtrano i rumori circostanti

Comandi soft-touch

Integrano i comandi touch: la zona di pressione è posizionata sull’asticella nella parte alta, e come spesso capita in questi casi il tocco lo prende abbastanza bene ma non è sempre preciso per cui capita a volte di andare “a vuoto”.

Autonomia

Lo abbiamo appena detto, ma l’autonomia è molto buona con cancellazione attiva spenta, e si aggira intorno alle 7 ore in riproduzione, mentre attivandola questa diminuisce considerevolmente.

Ottima invece la batteria da ben 500 mAh, tra le più generose viste ultimamente e che si ricarica al 100% in soli 120 minuti.

Pro

  • Qualità audio nonostante la mancanza del codec aptX
  • Nessun input lag con la riproduzione video
  • Rapporto qualità-prezzo

Contro

  • Controlli touch a volte imprecisi
  • ANC presente ma non eccessiva

Rispondi