Microsoft e tablet fino ad ora non sono mai stati un’accoppiata vincente: annunciati e ri-annunciati anno dopo anno non si è  mai visto nulla di concreto e io sono stato sempre critico verso questa lentezza infinita, fino ad oggi.

Oggi è il giorno di Microsoft Surface, il nuovo progetto di Microsoft che prevede un tablet equipaggiato con sistema operativo Windows RT o Windows 8 Pro a seconda che si scelga una piattaforma basata su architettura ARM e Tegra 3 come nel primo caso oppure si punti addirittura ad un Intel Core i5 Ivy Bridge per il secondo caso. Le caratteristiche però non si fermano qui perchè ci sono anche piccole differenze anche a livello hardware, vediamo nel dettaglio:

[box] Microsoft Surface con Windows RT[/box]

  • Processore: NVIDIA Tegra-based ARM chip
  • Peso: 676 grammi
  • Spessore: 9.3 millimetri
  • Display: 10.6″ ClearType HD capactive touchpanel
  • Batteria: 31.5Wh
  • I/O: microSD, USB 2.0, Micro HD Video, 2×2 MIMO antennae
  • Software: Windows RT + Office Home & Student 2013 RT
  • Accessori: Touch Cover, Type Cover, VaporMg Case & Stand
  • Capacità di memoria: 32GB / 64GB
  • Disponibilità: “Around” the Windows 8 launch (fall 2012)
  • Prezzo: da definire

[box] Microsoft Surface con Windows 8 Pro[/box]

  • Processore: Intel Core i5 (Ivy Bridge)
  • Peso: 903 grammi
  • Spessore: 13.5 millimetri
  • Display: 10.6″ ClearType Full HD (1080p) capactive touchpanel
  • Batteria: 42Wh
  • I/O: microSDXC, USB 3.0, Mini DisplayPort, 2×2 MIMO antennae
  • Software: Windows 8 Pro
  • Accessori: Touch Cover, Type Cover, VaporMg Case & Stand, Pen with Palm Block
  • Capacità di memoria: 64GB / 128GB
  • Disponibilità: 3 mesi dopo il lancio ufficiale di Windows 8
  • Prezzo: da definire

[box] Il Bivio: tablet o ultrabook[/box]

Qui arriviamo ad un bivio, da una parte abbiamo un Windows RT che sarà improntato in stile tablet e per tanto anche il prezzo si andrà a porre in diretta concorrenza con i tablet Android e iOS, dall’altra parte invece abbiamo un tablet che però fa le veci di un PC, oppure se preferisci un PC con l’interazione tipica di un tablet e questo nuovo segmento potrebbe spalancare le porte a Windows 8 e a tutti coloro che fino ad oggi si sono sentiti “limitati” nell’utilizzo di un tablet.

Molto intelligente anche la tastiera abbinata a Microsoft Surface: in pratica hanno preso la cover magnetica dell’iPad e ci hanno infilato una tastiera. Ovviamente me ne sto ben cauto con i giudizi in quanto bisogna vedere quanto possa essere comodo digitare su un supporto così sottile che non ha il feedback dei tasti, però l’ingegno indubbiamente c’è.

Soddisfatto!? Personalmente si, ci vuole qualcosa di nuovo in grado di arginare/motivare il costo degli ultrabook ma allo stesso tempo di creare una nuova user experience. Tutto verrà ovviamente deciso in base al prezzo che Microsoft deciderà di abbinare al modello con Windows 8 pro ma le premesse per ottenere un buon prodotto ci sono tutte, ora manca solo un market all’altezza.

[box] Video di presentazione[/box]

 

 

Rispondi