Mi è capitato una volta di assistere alla complicata password di una ragazza che più che aver impostato una password del proprio account pc aveva scritto una poesia d’amore nei confronti del suo cantante preferito. Non nego il fatto che la password avesse un livello di sicurezza paragonabile ad una scansione retinica, ma magari bastava molto poco per dimenticarsi un passaggio oppure rendere impossibile l’uso del PC da un proprio parente. Oppure capita a volte di essere di fronte ad account di amministrazione nascosti, del tutto sconosciuti ai principali utilizzatori che usano il computer con un normale account utente.

In questi casi esiste un software che potrebbe fornirci un valido aiuto quando non ci si ricorda più la password di accesso del proprio nome utente o occorre avere accesso all’utente di qualcun’altro per questioni di importanza vitale (ma che sia vitale eh! e mai frugare nelle e-mail altrui mi raccomando!).

Il software si chiama OphCrack, e si tratta essenzialmente di un Live CD. Per utilizzarlo è necessario scaricare il software, masterizzarlo e poi avviarlo come CD di boot

[box] Fase 1: download del software[/box]

La schermata di download di OphCrack con le 3 possibili varianti

Vi ritroverete di fronte a 3 possibilità: la scelta tra la 1 e la 2 dipende essenzialmente dal vostro sistema operativo. OphCrack è infatti in grado di ritrovare le password da Windows XP, Vista e 7. L’opzione numero 3 invece non include le tabelle, per cui consiglio di scegliere la 1 o la 2.

Puoi scaricare il software dal seguente link. Si tratta di circa 500 MB di download.

[box] Fase 2: masterizza il file[/box]

Il file appena scaricato è un’immagine ISO, masterizzabile quindi con i più comuni software di masterizzazione come Nero o Burnaware (gratuito).

[box] Fase 3: riavviare il PC[/box]

Una volta masterizzato il disco occorrerà riavviare il PC ed assicurarsi che il CD sia visto come unità primaria di avvio, come? Semplice: lasciando inserito il cd e non toccando niente se il boot è corretto partirà in automatico il Live CD andando a sostituirsi quindi all’avvio di Windows. Se ciò dovesse non accadere occorrerà accedere al BIOS e variare l’ordine delle unità in avvio.

[box] Fase 4: attendere l’esito della scansione[/box]

Se siamo riusciti a far partire il Live CD di OphCrack allora ci troveremo di fronte ad una schermata nella quale ci verranno proposte tutte le utenze che OphCrack prenderà in esame per ricavarne la relativa password. Non sarà necessario fare alcun click, semplicemente attendiamo pazientemente che la procedura giunga al termine.

Rispondi