BladeRunner_3Qtr

Ieri sono stato ad un incontro organizzato da Lacie e Text100 durante il quale ho potuto mettere le mani sul nuovo hard-disk ultra capiente Lacie Blade Runner e avere una piacevole conversazione con Ekaterina Wilk, PR Manager di Lacie, per capire come nascono i prodotti Lacie dal punto di vista del loro design, fattore chiave che ha sempre contraddistinto più di altri gli hard-disk di questo brand.

Il Lacie Blade Runner è un “pezzo grosso” in tutti i sensi: prima di tutto per la sua capacità di archiviare fino a 4 TB di dati, e poi per le dimensioni che non sono quelle di un hard-disk esterno tradizionale ma un po’ più abbondanti: 141 x 193 x 74 mm.

E’ prodotto in edizione limitata di 9.999 esemplari ed è dedicato a quei clienti che fanno del design il loro stile di vita: guardandolo infatti non si può non notare la forma decisamente anomala per un hard-disk e frutto della collaborazione di Lacie con il noto designer Philippe Starck, che vi pone la firma sul pulsante di alimentazione LED a forma di croce.

Il case è in alluminio, ed è stato progettato per evitare il ricorso a ventole di raffreddamento oltre al fatto di donare a Blade Runner una indiscutibile robustezza che si sente fin da subito sollevandolo: il peso infatti è pari a 2 KG.

Dopo averlo osservato minuziosamente ho notato la totale assenza di viti di assemblaggio, fattore non nuovo in Lacie, e la presenza di un connettore USB 3.0 diverso da quello presente sui classici hard-disk portatili.

Ovviamente in piena tradizione Lacie non manca la possibilità di avere cartelle pubbliche e private crittografate e protette da password, l’assistente al backup, la modalità eco che permette di risparmiare fino al 75% e la collaborazione con Wuala che fornisce 10 GB di online storage per 1 anno accessibili anche tramite applicazioni per smartphone.

In un hard-disk simile sarebbe importante poter valutare anche le specifiche del disco Seagate racchiuso al suo interno per capirne più nel dettaglio le performances che vanno oltre la velocità offerta dall’USB 3.0, ma alla fine se deciderai di spendere 319 € IVA inclusa il motivo principale è indubbiamente quello di volere un prodotto fuori dagli schemi.

BladeRunner_Artistic2

 

BladeRunner_Connectors

Rispondi