ipad air

 

Solo il nome già fa ben capire quali siano i fattori chiave del nuovo iPad di quinta generazione. iPad Air diminuisce il suo spessore rispetto al modello precedente del 43% e pesa soli 450 grammi classificandosi in assoluto tra i tablet più leggeri sul mercato. Esteticamente eredita il profilo frontale dell’iPad Mini con la cornice più sottile ai lati mentre a livello hardware ha alcune cose in comune con iPhone 5s: dal chip A7 all’architettura a 64bit con coprocessore M7 ma introduce anche un miglior supporto all’LTE rendendosi compatibile con le infrastrutture di diversi paesi. Foto camera posteriore da 5 MP con video in 1080p, foto camera frontale con FaceTime HD. Per la prima volta viene introdotta la doppia antenna WiFi che migliora le prestazioni, ma manca il lettore di impronte digitali presentato con iPhone 5s. I prezzi sono sostanzialmente i medesimi di quelli già in commercio: 479 € per la versione 16 GB solo WiFi, 599 € per la versione WiFi + cellular e sarà disponibile a partire dal primo novembre.

ipad mini

L’altra novità interessante è rappresentata dall’iPad Mini il quale acquisisce il display Retina e una risoluzione di ben 2048×1536 pixel in un display da soli 7.9″. Anche qui chip A7 e architettura 64 bit e molte delle specifiche presentate con iPad Air sono presenti anche nel nuovo iPad Mini che diventa ora a tutti gli effetti il fratello minore: prima avevano uno stile e caratteristiche diversi, ora invece sono praticamente uguali fatta eccezione per la dimensione del display. Il nuovo iPad Mini avrà un prezzo di partenza di 389 € per il modello 16 GB solo WiFi, 479 € per il 32GB, 569 € per il 64 GB e 659 € per il 128 GB. Per quanto riguarda invece la versione WiFi + cellular abbiamo che il prezzo base è fissato a 509 euro per il taglio da 16 GB, per poi salire a 599€ per il 32GB, 689 € per il 64 GB e 779 € per il 128 GB. Disponibilità a novembre inoltrato.

Rispondi