martedì, 21 Maggio 2024
HomeIn evidenzaDJI Osmo Pocket 3: bello ma difficile

DJI Osmo Pocket 3: bello ma difficile

DJI rinnova dopo una lunga pausa uno dei suoi prodotti più ammirati, arriva Osmo Pocket 3

Il nuovo DJI Osmo Pocket 3 arriva con 2 grandi novità: la prima molto pratica ovvero il display da 2″ che ruota da verticale a orizzontale, la seconda più tecnica ovvero il sensore CMOS da 1″ capace di registrare video in 4K/120 fps e garantire delle prestazioni migliori rispetto al modello precedente in condizioni di scarsa luminosità.

Il gimbal di Osmo Pocket 3 ha stabilizzazione meccanica su 3 assi, e DJI ha introdotto la modalità Product Showcase pensata per dirette streaming e presentazione prodotti. C’è poi ActiveTrack 6.0 con il rilevamento automatico del volto e la funzione Inquadratura dinamica per delle riprese più cinematografiche.

C’è poi il Timecode integrato per semplificare la postproduzione e la sincronizzazione multi camera e per finire lo zoom digitale 4x.

Autonomia

Osmo Pocket 3 registra fino a 116 minuti in 4K/60 fps o 166 minuti in 1080/24 fps (con wifi e display spenti).

Dispone di una ricarica veloce capace di ricaricare fino all’80% in 16 minuti mentre per raggiungere il 100% servono 32 minuti.

Osmo Pocket: gran prodotto, ma difficile da sfruttare

Personalmente adoro DJI Pocket e ad oggi possiedo Pocket 2, ma in questi 2 anni di utilizzo mi sono spesso reso conto che gli ambiti di utilizzo di questo prodotto sono a volte limitati o un po’ forzati:

  • quando la scena da riprendere è statica spesso l’uso del cellulare è più immediato, e se questo è di fascia medio alta il risultato sarà comunque apprezzabile con il vantaggio che lo smartphone è sempre in tasca mentre DJI Pocket ti devi ricordare di portarlo, e sebbene sia un prodotto compatto è sempre qualcosa “in più” che ti porti in tasca;
  • quando invece la scena si fa un po’ più “mossa” ho sempre percepito il Pocket come un prodotto “fragile” per via della presenza del gimbal e di un design non semplice, al punto da preferirgli un prodotto pensato per quel tipo di ripresa e quindi andando verso le action camera.

Questo non significa che non l’abbia utilizzato, anzi, e quando è successo i video ma anche le foto panoramiche mi hanno sempre regalato soddisfazione, ma quello che vorrei capissi è che prima di spendere quanto serve per comprare Osmo Pocket 3 devi prima capire se per il tipo di riprese che vuoi fare non hai forse già un prodotto in casa in grado di farle.

DJI Osmo Pocket 3: quanto costa

DJI Osmo Pocket 3 arriva con un prezzo decisamente più salato rispetto al modello precedente, si parte infatti da 549 Euro per avere Pocket 3, il cavo PD USB-C/USB-C, custodia protettiva, cinturino da polso e manico con filettatura da 1/4″.

C’è poi anche il pacchetto Creator Combo, al prezzo di 689 Euro, che aggiunge un cinturino da polso, un trasmettitore, un paravento e una clip magnetica per DJI Mic 2, un’impugnatura con batteria integrata per Osmo Pocket 3, un mini treppiede e una scatola per il trasporto.

Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

855FansMi piace
390FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,570IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI