venerdì, 1 Marzo 2024
HomeGuide Come calibrare una TV LCD HD

[Guida] Come calibrare una TV LCD HD

Quanto segue non è un approfondimento maniacale per calibrare alla perfezione un TV LCD HD, ma è un articolo scritto in primis per mettere in luce un problema reale che molti ignorano, e in secondo luogo per fornire una buona base di partenza per chi poi vorrà proseguire.

Quando si compra un nuovo televisore ad alta definizione (HD), molti pensano che basta metterlo in sala ed accenderlo. Questo però porta molte persone a non sfruttare il reale potenziale della TV, specie se di ultima generazione, perchè molto spesso le TV al momento dell’acquisto hanno delle impostazioni che sono quelle per la riproduzione del segnale all’interno dei negozi. Così facendo non si ha una riproduzione ottimale dei colori o non si ottiene la massima profondità del nero, ed in particolare non hanno delle impostazioni adeguate per la riproduzione di un DVD o un BD (BluRay) ad alta definizione che ovviamente sfrutta al massimo un televisore HD.

Dopo il break vedremo quindi come è possibile effettuare una calibrazione ottimale. Inoltre, tra i video presenti ce n’è uno in particolare che ci da qualche informazione molto utile su come scegliere il televisore più adatto al locale in cui verrà posizionato.

Per ottenere una perfetta calibrazione è possibile seguire due strade, che dipendono da quanto siete disposti a pagare di tasca vostra:

  • la prima strada è quella di chiamare un tecnico, e questo ovviamente ha il vantaggio che non ci si deve preoccupare di nulla ma ha lo svantaggio che il costo di questo intervento non sarà mai paragonabile a quello del secondo metodo;
  • la seconda strada da seguire è quella del fai-da-te. Si possono infatti utilizzare dei DVD, che sono noti come DVD di calibrazione o in inglese “DVD Calibration”. Come al solito ce n’è per tutti i gusti e tutti i prezzi, ma in linea di massima solitamente ce la si cava spendendo dai 20€ ai 40€, sempre se non si trova qualcosa di gratuito (che cercherò di indicarvi nel proseguo dell’articolo)

Il fascino del Fai-da-te

Chiaramente ogni geek che si rispetti non permetterebbe mai che un tecnico lasci una (seppur minima) impronta digitale sul nostro televisore del cuore. Quindi si entra in scena, tanto più che non si rischia di danneggiare nulla perchè si tratta solo di smanettare tra le impostazioni del televisore.

Già, le impostazioni, se per caso doveste cercare informazioni in merito anche su siti stranieri, arricchiamo un pochino il nostro vocabolario cercando di capire a cosa corrispondono le varie voci:

Italiano –> English
Profilo –> Picture style
Retroilluminazione –> Backlight
Contrasto –> Contrast
Luminosità –> Brightness
Colore –> Colour
Temperatura colore –> Colour temp / Colour temperature
Nitidezza –> Sharpness
Contrasto avanzato –> Advanced contrast
Gamma colore –> Colour gamma
Consumo energetico –> Power consumption
Motion Flow –> Motion flow
Riduzione rumore –> Noise reduction
Riduzione rumore Dinamica –> Dynamic noise reduction

Come vi dicevo, in questi casi si tratta solitamente di reperire dei DVD fatti su misura per la calibrazione. Vi segnalo cosa attualmente è possibile trovare gratuitamente:

  1. Per prima cosa, vorrei farvi notare che se vi appassiona vedere films in DVD, è possibile che abbiate di già un “software” per la calibrazione della vostra TV. Infatti da diversi anni i DVD certificati THX sono provvisti del THX Optimizer, uno strumento utile allo scopo. E’ possibile trovare una lista dei DVD compatibili con il THX sul sito ufficiale THX, purtroppo però le versioni di questo optimizer non sono pensate per le ultime tecnologie quali ad esempio i dischi BluRay, e quindi si sta provvedendo ad aggiornarlo ma così facendo sembra che l’unico BD ad esserne provvisto sia (almeno per il momento) quello di Terminator 2. Infine THX mette a disposizione degli speciali occhialini per ottimizzare la visualizzazione delle tinte, il loro costo è molto onesto: 1.99 $ escluse le spedizioni. Questo metodo può essere un buon punto d’inizio, spenderete soldi più che altro nell’acquisto di un buon BluRay e quindi anche se non avete notato differenze apprezzabili alla peggio vi guardate il film.
  2. Un altro software gratuito per poter fare la calibrazione è quello che potete scaricare sulla pagina di Luciano Merighi
  3. Infine, un terzo e ultimo prodotto che a quanto sembra sarà anche lui distribuito gratuitamente, è quello che stanno preparando i gestori di un sito italiano specializzato in materia: si tratta di AVMagazine, e potete trovare conferma a quanto ho appena detto a questo Link del forum. Se tutto va bene sarà pronto per Natale 2008, e se volete un consiglio penso che fareste bene a puntare molto su quest’ultima possibilità. Inoltre sarà possibile utilizzare i vari pacchetti direttamente da un hard-disk collegato oppure come al solito prima si masterizza e poi si procede.

Per poter capire se si è proceduto più o meno bene nella calibrazione, solitamente si prende come test un DVD (o una scena del DVD) che viene guardato prima e dopo le regolazioni. Così facendo si ha una reale percezione dei cambiamenti apportati.

Per capire un pò come dovrebbero essere i giusti settaggi, vi consiglio di controllare il canale di YouTube che trovate qui di seguito:

AVForumsTV

Hai una TV al plasma?

Solitamete la calibrazione è intesa per le TV LCD o i proiettori, tuttavia c’è chi smanetta anche con i plasma. Per iniziare, ti consiglio di leggere qui.

Vuoi sapere quale TV è la più adatta al tuo locale? Guarda questo video

Il video mostra anche l’utilizzo del THX Optimizer

[youtube EQk-j5YCLCY]

Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

4 Commenti

  1. Hej!
    Bra artikel, men svenskan är inte korrekt och väldigt svår att förstå. Särskilt meningsbyggnadsfelen (meningar som inte “makes sense”) förstör innehållet.

  2. Ottomo articolo e preziose dritte! Grazie da parte di un profano pignolo

  3. Ottimo articolo e preziose dritte! Grazie da parte di un profano pignolo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

854FansMi piace
392FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,470IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI