domenica, 21 Aprile 2024
HomeRubricheLa Pagina 101: Twilight

La Pagina 101: Twilight

La Pagina 101

Ed ecco a voi la pagina 101 del racconto da cui è stato tratto il famoso film Twilight. Devo lodare l”opera della regista Catherine Hardwicke, in quanto la trama non è stata stravolta e ha portato alla luce in pieno i punti chiavi di questa bella storia. Edward è un vampiro intrappolato nel corpo di un diciassettenne, la sua esistenza pare non avere nessun particolare significato sino a quando nella sua vita appare Bella. Viene immediatamente attratto da lei e in lui si scatenano emozioni contrapposte: seguire la sua sete o il suo cuore? Bella dal canto suo non ha dubbi, sarebbe disposta a qualsiasi cosa per lui, anche se il loro legame è altamente pericoloso..

twilight

La Pagina 101:

Seduta in camera mia, cercavo di concentrarmi sull’atto terzo del Macbeth, ma in realtà aspettavo di sentire il rumore del pick-up. Immaginavo che il suo rombo sarebbe spiccato anche sotto la pioggia battente. Invece, a un’ennesima occhiata dietro la tenda, mi accorsi che era già li, come se fosse spuntato dal nulla.

Ero tutt’altro che impaziente che arrivasse il venerdì, e la giornata confermò alla grande tutti i miei presagi. Ovviamente ci furono i commenti allo svenimento. Jessica sembrava la più interessata alla storia. Per fortuna, Mike aveva tenuto chiuso il becco, e all’apparenza nessuno sapeva del coinvolgimento di Edward. Lei però mi bersagliò di domande sul pranzo del giorno prima.

Iniziò durante la lezione di trigonometria: ” Che voleva ieri Edward Cullen?”.

“Non so”. Non mentivo. “Non è mai arrivato al dunque”.

“Sembravi piuttosto arrabbiata”.

“Davvero?”. Cercavo di non darle ad intendere nulla.

“Sai, non l’ho mai visto sedersi accanto a nessuno a parte i suoi fratelli. Che cosa assurda”.

“Assurda”, ribadii. Sembrava nervosa: continuava a sistemarsi i riccioli. Immaginavo che fosse in attesa di un aneddoto interessante da trasformare in pettegolezzo.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 Commenti

  1. “Devo lodare l”opera della regista Catherine Hardwicke, in quanto la trama non è stata stravolta e ha portato alla luce in pieno i punti chiavi di questa bella storia.”

    Leggevo di molti fan che non la pensano così.
    La Meyer ha vigilato bene sulla produzione, impedendo che la versione cinematografica partisse per la tangente, però il tutto poteva essere realizzato un po’ meglio.

  2. Be il film in sè è fatto bene, a me piace.
    Il fatto che lei abbia vigilato particolarmente è una cosa positiva per me,,,spero che lo faccia anche sugli altri!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

855FansMi piace
394FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,540IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI