Nelle ultime due settimane ho perfezionato il mio lato “hardcore-gamer” testando le cuffie modello Orion di Asus ROG che per un gamer dovrebbe rappresentare uno dei brand di riferimento.

recensione asus rog orion (2)

Premessa: la recensione di queste cuffie ha avuto una complicazione dovuta al fatto che avrei dovuto ricevere le ASUS ROG Orion Pro, ma purtroppo all’interno della confezione mancava il connettore USB Spitfire che è l’elemento che fa della Orion una Orion Pro. Fatta la premessa ora potrai capire perchè pubblico delle foto della confezione che riporta la dicitura “Pro”, ma poi parlo delle cuffie come se fossero delle Orion.

Partiamo dalla confezione: precisa, robusta e che da il giusto valore ad una cuffia che su Amazon è in vendita a circa 60 € spedizione inclusa, l’unico difetto per la Orion Pro a mio avviso è il non mettere in bella mostra il connettore Spitfire che rimane alloggiato al centro della cuffia e sarebbe visibile solo scrutando la plastica trasparente posta sul fronte.

Il primo impatto

La prima sensazione dopo aver estratto la cuffia dalla confezione potrebbe essere quella di aver speso bene i soldi: le Orion sono cuffie curate nei minimi particolari, e da una bella sensazione di robustezza. Il profilo rosso sui padiglioni e il logo con la scritta “Republic of gamers” sulla placchetta argentata posta sull’esterno la rendono accattivante e la dimensione dei driver al neodimio da 50 mm la si nota subito in quanto crea una circonferenza della cuffia di ben 100mm che è davvero abbondante, penso per qualsiasi orecchio.

L’orecchio quindi si inserisce all’interno della cuffia, non ci sono lembi che possano andare a sovrapporsi all’anello in pelle che fa da isolante acustico e questo è quello che qualsiasi gamer dovrebbe cercare in una cuffia per evitare affaticamenti eccessivi o addirittura fastidi durante le sessioni di gioco.

Le imbottiture, sulle orecchie e sulla testa, sono tutte ricoperte di uno strato in pelle molto sofficie, confortevole. Il cavo è davvero molto lungo, e come ormai di consueto per i prodotti gaming è fatto in modo che evita di aggrovigliarsi. Sul cavo troviamo un piccolo controller dove abbiamo regolazione del volume e mute del microfono oltre ad una  clip nel caso lo si voglia affrancare a qualche indumento.

Microfono della cuffia Asus ROG Orion

recensione asus rog orion (7)

Diversamente da molte altre cuffie simili, le Asus ROG Orion hanno un microfono a scomparsa tramite un meccanismo retrattile. Quando serve basta prenderlo ed estrarlo. Sebbene esteticamente non mi piaccia molto vederlo cosi a forma tubolare, la sua efficacia sta nell’essere altamente regolabile: infatti potremo regolarlo in profondità per via della sua retraibilità, ma poi l’asticella è totalmente snodata e quindi sarà impossibile non trovare la posizione adatta. Il microfono adotta sistemi per il filtraggio del rumore ambientale e la resa per chi ti ascolta è molto buona.

Una volta indossate

Una volta indossate inizia il bello: le Asus ROG Orion, così come le Orion Pro che da questo punto di vista sono identiche, sono fatte per essere indossate a lungo. Non danno fastidi eccessivi, sono un po’ pesanti ma il comfort dell’orecchio è ottimo perchè come dicevo prima è totalmente circondato e quasi non tocca nemmeno la copertura in pelle. L’ideale sarebbe avere come accessorio dei padiglioni in tessuto, in maniera da renderle più traspiranti d’estate, ma questo non è previsto. In questi 15 giorni il mio utilizzo minimo nelle sessioni di gaming è andato dalle 22.30 / 23.00 alla 01.30 di notte.

Un difetto se vogliamo è il fatto che gli inserti in pelle non sono sganciabili per eventualmente lavarli: sui padiglioni ho provato a cercare un modo ma non ci sono riuscito, quindi direi proprio che non è previsto, non mi pronuncio invece per l’imbottitura che va sui capelli in quanto ho visto che ci sono delle viti quindi forse è possibile, ma non so se sia consigliabile.

Resa dei driver da 50mm della Asus ROG Orion

recensione asus rog orion (5)

La presenza dei driver da 50mm è senza dubbio cosa buona e giusta, ma quanto rendono all’atto pratico? I driver, insieme al buon isolamento della cuffia, aumentano sensibilmente la qualità dell’audio. L’incremento delle prestazioni rispetto a quella che può essere una cuffia mediocre è elevato ma sarei stato curioso di sentirle in azione con il connettore USB Spitfire per capire la differenza nei giochi e nella visione dei film.

Lo Spitfire in pratica è in grado di emulare un sistema 7.1 e presenta due funzioni molto interessanti che sono quella per il sorround e quella dedicata ai giochi FPS che in pratica mette in risalto il rumore dei passi per capire con maggior precisione da dove arriva il nemico. E’ l’elemento che fa la differenza tra il modello Orion e Orion Pro

Senza lo spitfire in gioco la capacità di distinguere i passi è buona, ma la precisione nel riuscire a localizzarne la provenienza non è massima. Lo spitfire dovrebbe migliorare questo particolare ma essendo un sistema simulato, perchè il driver è solo 1, non mi aspetterei uno stravolgimento.

Ho provato a guardare qualche film ma soprattutto ad ascoltare dei brani mp3 che valorizzassero i bassi. Nei momenti giusti si percepisce la vibrazione del driver, questo per dire che la Orion valorizza i bassi ma senza enfatizzarli troppo anche perchè, e questo mi è parso strano, non sono riuscito ad aumentare il volume oltre un certo livello. Con tutti i volumi al massimo: telecomandino posto su filo, windows e applicazione il volume è sempre rimasto entro certi limiti senza oltrepassare il limite che qualcuno potrebbe ritenere esagerato. Questo problema non l’ho avuto nei giochi, dove i settaggi audio dei diversi videogames permettevano di esagerare.

Isolamento acustico non eccessivo

recensione asus rog orion (4)

L’isolamento a mio avviso è buono: non è esagerato, in quanto comunque alcuni rumori erano percepibili e a me andava bene così perchè almeno sapevo se dovevo andare a “soccorrere” il mio piccolo che dorme nella stanza accanto alla mia postazione. Del resto se l’isolamento acustico è per te un fattore chiave allora dovresti prendere in considerazione il modello Asus Vulcan – Vulcan Pro in quanto avendole provate alla Games Week 2012 posso dire che nonostante il rumore eccessivo che mi circondasse non passava un decibel.

Dove trovare le cuffie Asus ROG Orion

[amazon_enhanced asin=”B009NN3DFE” /] [amazon_enhanced asin=”B009NN15XG” /]

Galleria foto Asus ROG Orion

Rispondi