stonex one galileo

Nel corso degli ultimi mesi sono stato molto combattuto nel giudicare l’avventura di un prodotto come Stonex One #Galileo, e ritengo che i miei problemi di giudizio siano i medesimi che hanno creato la base per il mare di critiche che Stonex One, a torto o a ragione, ha attirato su di se.

Il primo fattore è stato quello di iniziare l’ufficializzazione del prodotto promuovendolo come prodotto italiano quando tutti sapevano che era “made in Cina” ma con personale dedicato al progetto e quartier generale in Italia. La cosa è servita per fare il primo BOOM! mediatico ma ha indubbiamente aiutato a indispettire i primi scettici che chiedevano trasparenza.

Il secondo fattore è invece stato l’effetto catalizzatore di Francesco Facchinetti che con il suo potere mediatico ha dimostrato sicuramente di poter sviluppare un buon marketing facendo conoscere davvero a molti, ciò che fino al giorno prima non esisteva. Questo fattore però nel corso dei vari video è stato esposto a diverse critiche per il suo fare “da DJ Francesco” il quale si presentava con occhialini in stile Jobs o tipo “profeta” ed è stato forse questo aspetto che ha indispettito i più sia tra chi di quel prodotto doveva parlarne, sia tra chi quel prodotto lo avrebbe voluto comprare.

Ad un certo punto quindi se ne è parlato molto, ma se ne è parlato male forse prematuramente ed inoltre Stonex non aveva rivelato fino in fondo il proprio prodotto tant’è che i preordini sembravano fatti a scatola chiusa.

Poi c’è stato il Day1 del 22 luglio, quello in cui sono iniziate le vendite reali, e quello che successe quel giorno è stato davvero da dimenticare: solo 300 vendite ufficiali e subito dopo vendite chiuse per incapacità dell’infrastruttura di gestire così tante richieste. Comunicati ufficiali che sembravano arrampicate sugli specchi e pubblico inferocito per l’apparente poca serietà nonchè la mancata promessa fatta di “andare in vacanza con il proprio Stonex One”.

Ancor oggi la politica di vendita mi pare poco chiara e non capisco perchè le vendite devono essere ufficializzate tramite dei semplici update e non sia possibile invece dare un minimo di programmazione: domani 5 agosto ci saranno altre 24 ore di apertura alle vendite e le spedizioni partiranno dal 20 agosto per finire il 2 settembre.

Trovo tuttavia immotivate le richieste di alcuni siti internet di rilasciare dati o informazioni ai limiti della pignoleria in quanto trattasi di dati che ad altri player del mercato non ci si sarebbe mai sognati di andare a chiedere mentre l’esposto al Garante da parte di Altroconsumo mi pare la solita occasione per cavalcare l’onda dato che Stonex per il momento non ha ancora chiesto soldi ai suoi futuri acquirenti.

Ricordo in un’altra epoca quando ancora non esistevano gli smartphone l’insostenibile scimmia che mi galoppava nella testa in attesa del Motorola V600, dovetti attendere 2 o forse 3 mesi dalla data di presunta disponibilità nei negozi. Qua stiamo parlando di circa 15 giorni di ritardo e già si grida allo scandalo. Stiamo calmi, e diamo un po’ di fiducia ad un’azienda italiana una volta tanto.

Tutto questo ad ogni modo ci porta a Stonex One #Galileo e CiaoOS, ma com’è questo terminale?

Ad un prezzo di 299€ offre delle specifiche tecniche di tutto rispetto e che ti invito a vedere sul sito ufficiale. Non è il meglio che si possa desiderare ma ha indubbiamente un prezzo ben calibrato, e soprattutto sembra possa offrire un’esperienza d’utilizzo più che discreta nella maggioranza dei casi. Il suo cuore parlerà cinese ma la sua testa pensa in italiano, e questa sua caratteristica la si denota non solo dalla personalizzazione di Android denominata CiaoOS ma anche dall’aspetto ben identificabile, la scelta del colore, il tag #Galileo posto sul retro e i cavi (auricolare e caricatore) di tipo flat. Non ultimo, italiana è l’assistenza che potrai ricevere in caso di problemi.

In definitiva, io spero vivamente che dal 20 agosto leggerò solo articoli di gente che ha ricevuto il prodotto, non mi importa se sarà contenta o meno ma l’importante è che lo abbia ricevuto perchè se dovessero esserci ulteriori ritardi Stonex diventerebbe indifendibile e potrebbero nascere i primi problemi veri.

Rispondi