A due giorni dall’inizio del MWC2017 ecco il primo annuncio: BlackBerry KEYOne

Grandi attese sono riposte in questo nuovo prodotto a marchio Blackberry e prodotto da TCL: si punta al rilancio del brand ma il prezzo è alto con i suoi 599 Euro di listino.

Il display è un 4.5″ da 1620×1080 pixel, minore rispetto alla concorrenza in quanto lo si vede bene sotto di esso rimane come per tradizione la tastiera fisica che questa volta integra un sensore biometrico sotto la barra spaziatrice. Non solo, ogni tasto è una possibile scorciatoia personalizzata per lanciare app, contatti,ecc. e inoltre si ereditano le gesture del Blackberry trackpad che facilitano la navigazione web nonchè la lettura delle e-mail.

La grossa novità è però anche un’altra ovvero il sistema operativo che è Android 7.1. L’attenzione è stata rivolta alla sicurezza con l’implementazione di alcuni certificati e firme hardware in grado di rilevare eventuali manomissioni per finire poi con l’applicazione DTEK di Blackberry che monitora e informa costantemente l’utente sul livello di sicurezza.

A livello di performance, si è voluto puntare più sull’autonomia perchè il processore è uno Snapdragon 625 con GPU Adreno 506, non proprio una scheggia se comparato con altri top di gamma ma con la batteria da 3505 mAh dovrebbe si spera garantire 1 giorno di autonomia senza troppi problemi.

Completano le specifiche il Quick Charge 3, la fotocamera posteriore da 12 megapixel con messa a fuoco a rilevamento di fase, quella anteriore da 8 megapixel.

La mia sensazione è che Blackberry per rinascere stia puntando nuovamente su fattori sbagliati come sicurezza e business, gli stessi che l’hanno affossata in favore di iPhone e alcuni smartphone Android e per un prezzo certo non basso si stanno offrendo componenti hardware che non possono essere considerate come le migliori sebbene il fatto di puntare su una maggior autonomia potrebbe essere un elemento positivo, ma solo i primi test ci diranno che livello di stress sarà in grado di sostenere.

Rispondi