Fitbit ha ufficializzato il nuovo Charge 3 che si rinnova nel design con l’aggiunta di alcune funzioni

Il nuovo Fitbit Charge 3 non è solo un semplice update del vecchio Charge 2 recensito qui sul blog: non stravolge quello che è il passato è vero ma si rinnova dando maggior garanzie ed un numero maggiore di funzioni sfruttabili.

Secondo Fitbit in alcune aree geografiche c’è ancora una grossa richiesta di fitness tracker in contrapposizione a quella degli smartwatch così ha deciso di mantenere vivo l’interesse aggiornando il suo top di gamma per metterlo in linea con il suo smartwatch Versa.

Nuovo design, nuovi materiali

Nello studiare il nuovo look del Charge 3 si è partiti passando dall’acciaio inossidabile all’alluminio in modo da alleggerirne il peso.

Ci sono poi i cinturini intercambiabili che danno al fitness tracker un’ampia gamma di variabili e personalizzazioni.

Ma a parte questo il display leggermente più ampio e luminoso unito ad una cassa più confortevole rende forse questo nuovo dispositivo ancora più indossabile che in passato.

Nuovo sensore e nuove funzioni (con un’attenzione alle donne)

Nonostante uno spessore più sottile, tra i sensori integrati nel Fitbit Charge 3 trova spazio quello SpO2 ovvero il pulsossimetro in grado di rilevale la saturazione di ossigeno. Questo migliorerà le sue capacità di rilevazione, ma non le stravolgerà: semplicemente permetterà a Charge 3 di aggiornarsi a ciò che ormai spesso troviamo anche sui cellulari.

Tra le classiche funzioni che ormai tutti conosciamo, c’è l’inserimento di una sezione dedicata al monitoraggio della salute femminile con la possibilità di tracciare il ciclo mestruale o prevedere i giorni di fertilità.

Finalmente resistente all’acqua

L’unico aspetto di cui ci si poteva lamentare nel precedente modello era la sua relazione ambigua con l’acqua ma Charge 3 spazza via ogni dubbio: è resistente fino a 50 metri di profondità e da la possibilità di registrare il numero di vasche in piscina.

Compatibile con Fitbit Pay, ma solo sulla Special Edition

Un’altra importante funzione che vediamo aggiungersi è la compatibilità a Fitbit Pay ovvero la possibilità di sfruttare il fitness tracker per i pagamenti contact less. Tutto questo è possibile aggiungendo le proprie carte di credito all’interno dell’app.

Tutto questo preservando l’autonomia dei 7 giorni e senza intaccare il prezzo di partenza: 149.99 Euro per la versione base e 169.99 per la Special Edition.

Il nuovo Fitbit Charge 3 è già pre-ordinabile sul sito ufficiale ma le spedizioni sono previste per novembre.

Rispondi