Oggi vediamo la recensione degli auricolari Dudios Zeus HD

Abbiamo visto in passato più tipi di auricolari bluetooth dotati di un archetto che va in appoggio al collo e dedicati a chi vuole sfruttarli per attività sportive. Si tratta di auricolari che generalmente offrono un buona comodità generale e insieme un costo molto contenuto per il fatto che non si tratta di auricolari full wireless.

Oggi però vediamo nello specifico le Dudios Zeus HD, un auricolare bluetooth 5.0 con chip Qualcomm QCC3034 compatibile con il codec aptX HD.

Confezione

La confezione si presenta bene: astuccio di trasporto che include cavetto micro-usb ma soprattutto un’ampia varietà di gommini di ricambio con dimensioni differenti

Design degli auricolari

Ed è proprio su questi ultimi che mi devo soffermare perchè oltre al classico in-ear l’auricolare prevede un gommino con un ovale pensato per migliorare il comfort ma soprattutto la stabilità all’interno dell’orecchio, fattore molto importante essendo che gli auricolari Dudios Zeus hanno nel mirino un pubblico sportivo.

L’unico aspetto che forse rivedrei riguarda la parte dei comandi posizionati sul filo, che rappresenta a mio avviso una criticità unicamente verso chi corre.

Sono IPX5, quindi non presenteranno particolari problemi sotto una pioggia leggera o con il sudore in generale.

Accensione e Pairing

Il pairing è piuttosto veloce, mentre risulta un po’ troppo lungo il periodo di pressione necessario per accenderli. Sono bluetooth 5.0 ma si possono collegare solo con 1 dispositivo per volta. Portata del segnale nella media.

Aggancio magnetico

Buono l’aggancio magnetico che permette di tenere sempre in posizione gli auricolari una volta che sono al collo, l’unico rammarico è dovuto al fatto che non permettono l’accensione e spegnimento.

Qualità audio in riproduzione

Quando una auricolare include un chip di Qualcomm generalmente sò già cosa aspettarmi, se a questo ci aggiungiamo la compatibilità con il codec aptX HD allora le aspettative sono confermate: per il loro prezzo suonano bene e hanno una buona presenza dei bassi.

Qualità audio in conversazione

Nonostante la quarantena ho usato parecchio gli auricolari in conversazione e devo dire che l’interlocutore non ha mai dato segno di sentirmi male o disturbato.

Autonomia

Hanno due batterie integrate sul collare, per un totale di 300 mAh e 35 ore di utilizzo con un tempo di ricarica pari a 2 ore e mezzo. Un valore nella media delle specifiche che però si traduce in un’autonomia generosa che nella maggioranza dei casi ci permetterà di coprire diversi giorni di utilizzo.

Pro

  • Qualità costruttiva
  • Autonomia
  • aptX e performance audio

Contro

  • Il magnete non attiva le cuffie
  • Accensione e spegnimento un po’ lenti
  • Comandi sul filo che porta all’auricolare

Rispondi