sabato, 20 Aprile 2024
HomeInternetOnline ShoppingAsteclick.com: vince chi punta meno!

Asteclick.com: vince chi punta meno!

Asteclick.com

Avete mai sentito parlare di Asteclick.com? Fa un pò la concorrenza ad eBay, ma utilizza un sistema diametralmente opposto, ovvero vince l’asta chi ha puntato di meno!

Questo fa si che ci siano aste per un monitor da 40″ aggiudicate per 9 € o un nuovissimo cellulare HTC Cruise sottratto per soli 0.61 € !

Com’è possibile tutto ciò? Scoprilo all’interno dell’articolo!

Tratto direttamente dal sito:

Tu hai l’opportunità di acquistare prodotti ad un prezzo inferiore a quello di mercato e tale opportunità è organizzata sullo stile di un’asta al buio al ribasso.

L’Utente che avrà fatto la sua offerta di acquisto risultante la più bassa ed unica si sarà aggiudicato il prodotto e quindi lo potrà acquistare al prezzo offerto.

L’offerta di acquisto unica più bassa è l’offerta più bassa espressa in Euro e Centesimi per un certo prodotto che è più vicina ad 1 centesimo (€ 0,01) e che non è stata offerta da nessun altro utente.
Questa immagine ti chiarifica meglio il meccanismo di acquisto organizzato sullo stile di un’asta al ribasso ed al buio.

Asteclick.com

Dov’è l’inganno? Sostanzialmente sembra non esserci alcun inganno, diciamo che un acquirente deve prima di tutto capire cosa sia e come funzioni il sistema dei crediti che sono necessari per poter partecipare ad un’asta. I crediti infatti permettono al partecipante di ottenere il servizio di informazioni relativi all’offerta attivata, e devono essere acquistati con carta di credito o ottenuti in base a qualche promozione.

Il servizio informazioni è il servizio che AsteClick fornisce all’utente registrato per ogni offerta confermata ed accettata. Questo servizio prosegue aggiornandosi fino al termine del Periodo d’Offerta. Il servizio consiste nell’indicare in tempo reale se l’offerta fatta è: l’unica e la più bassa; non l’unica; l’unica ma non la più bassa.

Cosa significa? significa che se ad esempio per partecipare ad un’asta sono necessari 200 crediti per fare un’offerta, io offerente dovrò pagare 2 € per fare un’offerta (perchè con i 2 € avrò acquistato i 200 crediti). Voglio fare un’altra offerta per lo stesso prodotto? Posso, ma dovrò pagare altri 200 crediti.

Quindi bisogna fare anche un pò d’attenzione nell’attivazione delle offerte, altrimenti piazzando offerte a caso si rischia di spendere per poi ritrovarsi senza nulla in mano.

Ma chi è il pazzo che mette in vendita una VW Golf GT con questo sistema? Onestamente non lo so, probabilmente un’azienda, ma cmq credo che il sistema utilizzato permetta almeno in parte se non in toto di ripagare il valore dell’oggetto messo in vendita. Sto aspettando delle conferme da parte del customer service del sito per risolvere alcuni dubbi che mi sono rimasti e in caso di risposta tornerò a parlarne.

In conclusione, mi è sembrata un’idea molto innovativa, che merita sicuramente la nostra attenzione e anche una puntatina visto che con la registrazione si ricevono gratuitamente 200 crediti. Poi obiettivamente, volete non provare a fare una puntata singola anche per qualcosa come una macchina o cmq un prodotto che ne valga la pena? Se va male ho buttato una somma tuttavia ridicola, se però mi va bene mi troverò a poter acquistare un bene ad un prezzo anch’esso ridicolo (a patto di aver puntato bene).

Per altre informazioni vi consiglio di leggere la sezione Domande frequenti del sito.

Aggiornamento: ho appena ricevuto una risposta da parte dello staff sui pochi dubbi che mi erano rimasti…

…i prodotti oggetto dell’asta sono esclusivamente nuovi.

…infine il prodotto, per il  suo valore commerciale, viene totalmente pagato (e qui dipende da caso a caso in base agli accordi tra AsteClick ed il fornitore) quindi non pensate minimamente che la vostra offerta costituisca poi il reale guadagno del venditore (beh, meglio così, almeno ognuno ha i suoi vantaggi).

Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

2 Commenti

  1. Si ne ho sentito parlare, e mi sono iscritto.
    Avevo visto anche altri siti come questo, aste al ribasso e al buoi, tra tutti mi sembra il più affidabile e sicuro.
    Naturalmente il gioco è lo stesso, cmq provare non costa nulla visto che la prima puntata è gratutia 😉

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

855FansMi piace
394FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,540IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI