Il 30 gennaio 2013 sarà segnato in casa RIM come il giorno del rinnovamento, quello dell’abbandono di un sistema operativo che ha sempre accontentato gli assidui utilizzatori di e-mail ma scontentato tutti gli altri, ovvero coloro che hanno puntato al touchscreen e a servizi aggiuntivi che includono la navigazione in internet, vera bestia nera per i vari cellulari Blackberry che a furia di zoom-in e zoom-out di certo non si son fatti ben volere.

BlackBerry 10 è qualcosa di totalmente nuovo che dovrà puntare alla tematica relativa alla sicurezza dei dati per riuscire a ritrovare il suo spazio sul mercato in quanto già ora potrebbe essere troppo tardi: in molti infatti sono già passati ad iPhone e non mancano le dichiarazioni di grossi esponenti dell’IT che l’hanno di fatto annunciato e sappiamo bene che riconquistare un cliente, specialmente se appena passato ad Apple, è molto dura specialmente quando il market di applicazioni di RIM è ancora giovane.

Io aggiungerei che se puntassero anche sull’autonomia molto probabilmente avrebbero qualche carta in più da giocarsi.

Rispondi