Un auricolare all’apparenza senza pretese ma che si dimostra estremamente affidabile e dall’ottima autonomia, oggi vediamo i QCY T2C

Gli auricolari full wireless QCY T2C assomigliano molto agli Xiaomi Airdots ma mentre questi ultimi lamentano in alcuni casi un problema legato al pairing quelli che vedremo oggi si comportano benissimo.

Confezione

La confezione essenziale include auricolari, custodia di ricarica, cavetto micro-usb molto corto, adattatori di differente misura per il condotto uditivo (in totale avrete le solite misure piccolo, medio, grande).

Il libretto delle istruzioni è in inglese e cinese, quindi manca l’italiano.

Impugnando il case ci rendiamo conto che è sì compatto, ma non come i modelli top di gamma molto più costosi. Questo può risultare essere a prima vista un difetto ma le dimensioni come vedremo sono ben motivate da una batteria mostruosa.

1 Solo pulsante

La cosa che si nota immediatamente, a parte i vari led presenti sul case e sull’auricolare che indicano i rispettivi stati di carica, è la presenza di un unico pulsante su entrambi gli auricolari.

Questo ci permette di gestire i brani avanti/indietro, interrogare un assistente vocale con la pressione prolungata ma non ci è permesso gestire il volume.

Qualità audio auricolari QCY T2C

Molto buona la qualità audio: si tratta di una auricolare che non spicca nei bassi ma che nel complesso permettono un ascolto della musica piacevole.

I bassi si sentono solo nei brani in cui questa componente è ben presente e se li si ascolta ad un volume piuttosto sostenuto.

Audio in conversazione

Nulla da eccepire anche nell’audio in conversazione: si sente bene e il microfono non ha mostrato difetti o interferenze.

Autonomia

L’autonomia è il vero plus di queste full wireless: con una singola carica i 45 mAh degli auricolari permettono 4 ore e 30 minuti di ascolto che sono tutto sommato accettabili per un prodotto così economico, ma gli 800 mAh del case ne estendono di giorni e giorni l’usabilità prima di rivedere una presa della corrente.

Ovviamente è possibile utilizzarli singolarmente, in questo modo con un utilizzo alternato si ottiene una maggior durata e soprattutto un utilizzo senza pause perchè il tempo di ricarica del singolo auricolare è ben più corto del tempo che ci vuole per esaurirne la carica.

L’unica accortezza nell’utilizzo singolo è che per l’auricolare sinistro andrà fatto nuovamente il pairing.

Bluetooth 5.0, input lag e comodità generale

Mentre con le fake Airpods sebbene fossero tutte bluetooth 5.0 ho riscontrato in alcuni casi un minimo di input lag, con questi auricolari full wireless il problema non si pone e vedere video su YouTube o Netflix è un’attività estremamente consigliabile in quanto essendo un prodotto così compatto risulta essere anche molto comodo da indossare, al netto del fatto di essere di tipo in-ear… un fattore che può portare a qualche fastidio sulla lunga distanza.

Full wireless a 30 Euro

Di auricolari full wireless e bluetooth 5.0 ormai se ne stanno vedendo di ogni in qualsiasi range di prezzo, ma queste QCY T2C hanno dimostrato di valere ben più dei 20-30 Euro a cui le si può trovare su Gearbest.

Rispondi