Design atipico e cuore basato su GPU di AMD

Quella che fino a poche ore fa era nota come Project Scarlet ha finalmente un nome: Xbox Series X, e arriverà tra circa 1 anno invadendo i salotti con un parallelepipedo indubbiamente diverso dal solito.

In realtà, come suggerisce il nome, Xbox Series X rappresenta l’insieme di prodotti che apparterranno alla prossima generazione di cui la console sarà il fulcro ma della quale ne esisteranno più varianti.

Stando a quanto annunciato sarà capace di renderizzare grafica in 4K a 60 fps con la possibilità grazie al supporto del VRR (Variable Refresh Rate) di raggiungere picchi fino a 120 fps.

Ci potrebbe essere anche una sorta di compatibilità con l’8K, ma qui mi pare che la si stia sparando grossa per cui prendiamo l’informazione con le dovute cautele.

Il processore sarà basato su una versione su misura di Zen 2 mentre per la GPU si è deciso di rimanere con AMD e l’architettura RDNA.

I caricamenti saranno veloci grazie al disco SSD integrato ed il controller avrà un tasto aggiuntivo dedicato alla condivisione di video e screenshot.

Ovviamente per la presentazione non è mancato il trailer che possa mostrare le potenzialità del motore grafico, ed il compito è spettato a Senua’s Saga: Hellblade II di Ninja Theory, ma Microsoft ha anche annunciato il prossimo arrivo di Halo Infinite.

Insomma, non è ancora Natale 2019 che già qualcuno potrebbe aver pronta la letterina per Natale 2020.

Rispondi