venerdì, 1 Marzo 2024
HomeExpoE3Nintendo Wii U: finalmente in HD, e con un nuovo controller

Nintendo Wii U: finalmente in HD, e con un nuovo controller

Update: aggiunto un video-trailer relativo al controller

A 4 anni di distanza dalla rivoluzionaria Nintendo Wii, ecco finalmente svelata la nuova generazione della console che in tutto questo tempo ha abbattuto ogni record.

Si chiama Nintendo Wii U, e come sottolinea il nome, mentre la Wii era pensata più per un’esperienza di gruppo Wii U antepone il single player all’attenzione primaria dei suoi ideatori. Ma mentre Wii U si presenta come una Wii un po più arrotondata e poco più, il suo volto rivoluzionario (quanto lo vedremo dal 2012) risiede nel nuovo controller che in pieno rispetto di quelli che erano stati i rumors dispone di un display touchscreen da 6.2″.

Il nuovo controller Wii U ha lo scopo di espandere l’esperienza videoludica al di fuori del tradizionale televisore e questo avverrà interagendo con il televisore come una sorta di estensione, oppure sostituendolo diventando così una specie di console portatile, fatto salvo però il fatto che si tratta pur sempre solo di un controller ed i giochi gireranno sempre sulla console.

In parole povere: il doppio display TV+controller permetterà di sviluppare giochi più elaborati che coinvolgano entrambi un pò come avviene con il Nintendo DS, ma in secondo luogo se arrivasse il guasta feste di turno che vuole guardare la TV potrai trasferire il videogame dal TV al controller continuando così indisturbato la tua avventura.

Il controller integra anche una videocamera frontale che permetterà di poter effettuare video-chiamate. Inoltre non sottovaluterei la possibilità di far diventare il controller una sorta di tablet casalingo, utile se si desidera navigare in internet.

Wii U sarà anche però una console HD, e sebbene non ci sono ancora specifiche annunciate e ben definite, si parla di un’uscita video a 1080p. Sarà presente una memoria integrata sulla console la cui capacità è però tutta da appurare e sarà espandibile tramite secure digital oppure collegando un hard-disk esterno ad una delle 4 porte usb 2.0 integrate. Il processore multi-core che muoverà il tutto anche in questa nuova versione sarà sviluppato e fornito da IBM.

Wii U sarà retro-compatibile con tutti i giochi e gli accessori già in commercio per Wii, e mentre è noto che arriverà nel corso del 2012, ne ignoriamo però il prezzo.

Cosa non mi convince

Al di la dei toni sensazionalistici di Nintendo, c’è sicuramente qualche ombra su cui fare luce nei prossimi mesi. Se da un lato i casual gamers rimarranno soddisfatti, la felicità degli hardcore gamers è tutta da verificare sul campo, e spetterà alle software house supportare Nintendo nella causa. Finchè questa resterà con titoli legati a Zelda, Mario e la solita costellazione di personaggi (che per carità, stra-vendono) l’hardcore gamer se ne vedrà bene dall’avvicinarsi a Wii U.

Il nuovo controller inoltre, lo trovo più uno specchietto per le allodole che sebbene gridi agli hardcore gamers farà contenti sempre i soliti casual gamers.

Le altre ombre da chiarire riguardano il software che girerà su Wii U, che spero possa essere un qualcosa di più complesso di quanto visto su Wii e coinvolga maggiormente internet e le operazioni quotidiane legate alla visione di films ecc. Non si è detto nemmeno una parola sul processore che muove Wii U, e sebbene a distanza di 4 anni non si possa che ben sperare in un HD decente la mia sensazione, nel vedere una Wii U così compatta, è quella che nel giro di 1 anno o poco più Microsoft e Sony se ne usciranno con una grafica che farà sembrare quella di Nintendo “roba vecchia” perchè va bene parlare di 1080p ma se alla base c’è una grafica mediocre serve a poco.

Inoltre, e qui si tirano in ballo anche i prezzi, la mia sensazione è che si sia voluto risparmiare sui componenti di Wii U per mantenere un prezzo della console basso e giustificare un controller con display da 6.2 “, ma di prezzi purtroppo non si può parlare perchè non è stato ufficializzato niente in merito.

In definitiva, ancora una volta Nintendo stupisce per la sua voglia di sperimentare e proporre nuove soluzioni, ma sappiamo benissimo che la sperimentazione spesso si scontra contro chi non vede altro che computer grafica; determinante sarà quindi la capacità di Nintendo di attrarre e motivare nuovi sviluppatori per ampliare la sua gamma di giochi.

Video

 

Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 commento

  1. La prima cosa che ho detto, cavoli ma quanto è grosso il controller!
    Non ci si stanca a tenerlo in mano a lungo?

    E il wiimote e il nunchuk vengono aboliti?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

INDICE CONTENUTI ARTICOLO

CONTINUA A SEGUIRMI

854FansMi piace
392FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,470IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI