Di Google Plus non ne ho ancora parlato più di tanto, e in gran parte è dovuto al fatto che non mi sta convincendo molto: mi sembra scarno e con poche novità che possano realmente convincere le persone ad abbandonare Facebook per dedicarsi ad un altro social network. Inoltre non concordo su quanto detto da Francesco Gavello in questo post sul fatto che si tratti semplicemente di ridefinire il tempo che già ora suddividiamo tra 2 o più social network (solitamente twitter e facebook), in quanto quasi sicuramente l’aggiunta di un nuovo social porta a due possibili conseguenze:

  • la prima è una maggior dispendio di tempo, perchè specialmente all’inizio occorre cercare di capire quali siano le meccaniche che ruotano attorno all’invio delle news ecc., ma anche dopo difficilmente si riuscirà nello stesso arco di tempo a fare tutto, e quasi sicuramente dimenticheremo qualcosa;
  • la seconda è un decremento qualitativo del tempo che impieghiamo per ciascuno, perchè se prima mi ci volevano 30 minuti per prendermi cura BENE dei miei account twitter e Facebook, quante sono le probabilità che nello stesso tempo riesca ad infilarci Google Plus? Quasi sicuramente si incomincerà ad essere più frettolosi e a tralasciare qualcosa o qualcuno.

Ne consegue che a mio avviso occorre fare una scelta: a meno che non si abbia un ca**o da fare tutto il giorno, c’è un limite massimo al tempo che si deve dedicare alla presenza sui social, e quindi se proprio vogliamo sperimentare: fuori uno e dentro l’altro.

Concordo con Gavello invece nell’affermare che se veramente Google Plus vuole raggiungere la notorietà dovrà fare perno sulle celebrità affinchè diventino loro stesse un fattore trainante, ovvero dei trend-setter, ma di questo passo si rischia veramente di diventare dei cloni.

A parte tutto questo preambolo comunque, se hai intenzione di utilizzare Google Plus potrebbe farti comodo G+ Notifier, un’applicazione open source che si installa nel computer e comunica con noi attraverso il system tray di Windows avvisandoci quando c’è qualcosa di nuovo che potrebbe interessarci. L’applicazione è ancora un pò acerba e servono dei perfezionamenti, ma è una buona scorciatoia appunto per evitare sprechi di tempo.

 

1 commento

  1. Preferisco l’estensione google+ Ultimate per Chrome, che oltre a dare un look più accattivante allo stream, mi dà la notifica nella toolbar del browser.

    C’è da specificare che io non sono amante della tray troppo affollata di icone. Quindi il parere è puramente soggettivo.

Rispondi