venerdì, 19 Aprile 2024
HomeFilm e Serie TVUltime recensioni: Interstellar, Maze Runner, Hugo Cabret e Maps to the stars

Ultime recensioni: Interstellar, Maze Runner, Hugo Cabret e Maps to the stars

La recente febbre che mi ha costretto nel letto durante la settimana scorsa mi ha dato modo di recuperare un po’ di tempo nella visione di films vecchi e meno vecchi. Vediamone alcuni.

Maze Runner

maze runner

L’ho guardato essendo un fan della serie Cubo 1, Cubo 2, Cubo 3 e via dicendo… infatti Maze Runner si potrebbe definire come simile a The Cube ma in salsa Resident Evil.

Il film non mi è dispiaciuto, sebbene non sia poi chissà cosa a livello di trama ed effetti speciali, e narra di un gruppo di ragazzi dislocati uno dopo l’altro al centro di un labirinto misterioso e mutevole che cela creature dall’aspetto poco amichevole. Tutto ha la sua routine fino a quando Thomas arriva e, curioso come la merda, vuole saperne di più sul labirinto ma soprattutto vuole riuscire ad evadere. Contrariamente ai film del tipo The Cube, Maze Runner avrà un finale più coinvolgente ma che lascerà molto in sospeso.

Spoiler:

[spoiler]per chi lo avesse già visto aggiungo… ok, i ragazzi ci sono cascati nel tranello finale ma non gli viene da farsi la domanda: ma questo elicottero non potevano usarlo mesi prima?[/spoiler]

Hugo Cabret

hugo cabret

Era un film che avevo in lista da diverso tempo, e finalmente sono riuscito a vedere questo capolavoro del cinema che narra le vicende di due ragazzini nella Parigi degli inizi anni ‘900 i quali cercano di risolvere un mistero legato ad un Automa incompiuto. Questa ricerca porterà loro e noi a riscoprire le origini del cinema come forse non lo abbiamo mai conosciuto.
Hugo Cabret è un capolavoro, e non a caso vinse nel 2012 ben 5 Oscar. Merita di vederlo, e dopo averlo visto sarà d’obbligo approfondire le proprie conoscenze cercando il nome del vero protagonista sulle pagine di Wikipedia per capire quanto in realtà Hugo Cabret sia un’opera biografica.

Insterstellar

interstellar

Nel vedere il trailer di Interstellar mi son sempre chiesto se fosse un film meritevole o meno in quanto lasciava sempre quell’alone di mistero che non ti faceva comprendere a pieno il genere del film.

Ed infatti Interstellar è a mio avviso un film di fantascienza ma anche molto sentimentale dal momento che al centro di tutto il film è posto il legame tra 2 dei protagonisti.
Anche Interstellar è, a mio avviso, un capolavoro che non mancherà di vincere qualche Oscar tra pochi giorni e per la prima volta ci mostra come realmente dovrebbe mostrarsi un buco nero. In un video su Youtube avevo visto che per rappresentarlo al meglio era stato chiamato un fisico teorico di fama mondiale a supervisionare il tutto, e lo stesso fisico ha scritto un libro legato ad alcune cose mostrate nel film per far capire anche ad alcuni scienziati come le teorie ed alcuni eventi occorsi nel film sono conformi a quello che noi sappiamo di fisica.
Certo poi il film non manca comunque a  mio avviso di esagerazioni legate ai pianeti extra-solari o paradossi legati ai soliti problemi spazio-tempo che sono alquanto difficili da capire e dimostrare, ma a mio avviso le 3 ore di film di Interstellar non smettono un solo secondo di tenerti con il fiato sospeso e soprattutto culminano in un finale che appaga pienamente.
Spoiler: 

[spoiler]

in fin dei conti sono poche le cose che mi sono sembrate estremamente esagerate. Prima di tutto il fatto che il protagonista viaggi nella sua sola tuta spaziale all’interno del warmhole e ne esca illeso ma soprattutto che mezzo secondo dopo essere ricomparso intorno a Saturno venga tratto in salvo. Poi la regia ha dato troppo peso all’amore come chiave utile a spiegare alcuni eventi ma soprattutto la cosa che mi ha dato più fastidio è il fatto che dopo il ricongiungimento con la figlia questa gli dica di tornare da Anna Hathaway quando in teoria non avrebbe nemmeno dovuto sapere se fosse viva o meno dato che le comunicazioni di ritorno erano impossibili.
Ah per non parlare poi del mega recupero della base spaziale in rotta di collisione con il pianeta….eeeh va beh ma io voglio vedere il marcio dove non c’è direte voi!
[/spoiler]

Maps to the stars

Maps_to_the_stars

Questo è uno di quei film del tipo “facciamoci del male” e che letteralmente mi fanno ca**re. Quei film che forse solo chi vive Hollywood da dentro può in qualche modo capire e apprezzare mentre per gli altri sembra un insieme di vaccate.
Non so, non voglio entrare troppo nel merito del film in quanto secondo me davvero non lo merita, quindi non guardatelo.
Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

855FansMi piace
394FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,540IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI