netflix

Abbiamo parlato più volte di Netflix e del suo imminente arrivo in Italia ed oggi è arrivato il giorno di ufficializzare la sua disponibilità. Già da questa notte infatti il servizio era attivo ed usufruibile in tutta tranquillità: basta registrarsi, indicare le persone che usufruiranno del servizio (in modo che la piattaforma personalizzerà le preferenze in base all’utente selezionato), scegliere qualche preferenza dal catalogo ed inserire i dati relativi al pagamento. Il primo mese è gratuito e successivamente avrà un costo variabile a seconda del profilo scelto ma ad ogni modo alla scadenza dei 30 giorni saremo liberi di disdire l’abbonamento senza costi aggiuntivi.

Il grosso dubbio riguardo a Netflix riguardava il catalogo a disposizione al momento del lancio perchè se è vero che più il tempo passa e più diventerà corposo è anche vero che se non c’è la sostanza all’inizio l’interesse cala in un attimo.

Tutti i contenuti proposti che ho visionato sono in lingua italiana, ma non manca la possibilità di personalizzazione: spesso le lingue disponibili sono 5 (francese, inglese, italiano, spagnolo, tedesco) e la stessa cosa dicasi per i sottotitoli.

Una volta avviata la riproduzione di un contenuto, se interrompiamo e torniamo alla schermata principale Netflix aggiunge un menù dal quale è possibile riprendere la visione dal punto in cui avevamo interrotto, e questa cosa vale anche se cambiamo dispositivo.

Le serie TV, abbondanti e in crescita

E di sostanza almeno per il momento sembra essercene abbastanza: alle sue produzioni come Narcos, Marcopolo, Sense8 e Daredevil si aggiunge a sorpresa “Orange is the new black”, un titolo che si pensava di non vedere in quanto Mediaset aveva acquisito i diritti per la visione su Infinity.

Sempre tra le serie tv non mancano i grandi classici della fantascienza come Battlestar Galactica oppure capolavori come Sherlock ma il futuro prossimo prevede l’arrivo di diverse novità, anche targate Marvel. Se volete un elenco più dettagliato leggete qui.

Sezione film, da potenziare

Tra i film si segnalano Beast of No Nation, godibile anche in 4K, ma per i nostalgici non mancano Star Trek, Mission: Impossible (1,2 e 3 al momento), Transformers e Ritorno al Futuro. Attualmente non vedo film recentissimi (dove per recenti intendo 1 o 2 anni), e la sezione Dramma sembra quella che offre qualcosa di maggior interesse. In generale la sezione film va comunque potenziata.

Documentari, avanti cosi!

Una sezione invece che mi ha stupito per contenuti è quella dei documentari dove già si contano circa 75 contenuti (ammesso di averli contati tutti)

Per i bambini

C’è anche un cospicuo spazio riservato ai bambini, per i quali è anche possibile creare un loro profilo che viene quindi filtrato nei contenuti.

La ricerca per attore

Un’altra possibilità interessante che offre Netflix è quella di inserire nel campo di ricerca non il nome di una produzione ma il nome di un attore in modo che compariranno tutti i titoli associabili.

Promozioni

Sto tenendo anche gli occhi aperti per quanto riguarda le promozioni: ho già notato ad esempio che da media world i tablet samsung hanno in abbinata 1 anno gratuito del servizio.

Rispondi