Ed è la volta di Sony di stupire con il nuovo Sony Xperia XZ Premium, che al suo interno racchiude potenza e qualità!

Al Mobile World Congress 2017 sebbene sia arrivata leggermente in ritardo rispetto agli altri nel fare la sua presentazione, Sony ha saputo stupire presentando uno smartphone dalle specifiche tecniche avanzatissime: probabilmente il più spinto di tutti quelli presenti in fiera.

Sony Xperia XZ Premium è dotato di un display LCD 4K HDR con 5.5″ di diagonale, questo si traduce in una risoluzione di ben 2160×3840 pixel per una densità impressionante di 801 ppi.

Grazie ad un accordo con Amazon inoltre, gli utenti di questo smartphone potranno godere in esclusiva di alcuni contenuti in 4K HDR utilizzando l’app Amazon Prime Video.

Ma non è finita qui, perchè Sony è anche la prima a presentare ufficialmente il primo smartphone con processore Snapdragon 835 a 8 core (4 Kryo da 2.45 GHz e 4 da 1.9 GHz), con GPU Adreno 540 e 4 GB di RAM.

Tale processore pare fosse stato concesso in esclusiva a Samsung per il suo S8, ed in qualche modo forse lo sarà arrivando per prima sul mercato, ma quella che sembrava una situazione un po’ paradossale forse avrà molto meno peso al punto da riservare tale esclusiva ad una manciata di giorni.

La memoria integrata partirà da 64 GB ma sarà anche possibile espanderla tramite microSD ed il sistema operativo nativo sarà Android 7.1 Nougat.

Avremo poi certificazione di protezione ad acqua e polvere IP68 ed un chip 4G/LTE Snapdragon X16 in grado di garantire velocità di trasferimento dei dati pari a 1Gbps.

E di nuovo, ma non vorrei sembrare ripetitivo, non finisce qui perchè dobbiamo parlare della fotocamera.

Sony Xperia XZ Premium avrà un sensore CMOS da 1/2.3″ da 19 megapixel di risoluzione con ovviamente stabilizzazione ottica e autofocus laser a riconoscimento di fase e con l’introduzione del sistema Plus Predictive Capture (capace di scattare ancor prima che si prema il pulsante). Di tutto questo inoltre l’aspetto che fa più rumore è la capacità di registrare video a 720p con la bellezza di 960fps che si traduce in una slow motion come non l’abbiamo mai vista prima su di un cellulare.

Per quanto riguarda la risoluzione massima invece, il 4K, purtroppo ci si è fermati agli ormai classici 30fps.

La batteria è da 3230 mAh, e sarà anche il primo smartphone ad integrare il Bluetooth 5.0.

Il prezzo? ancora da dichiarare.

Considerazioni

Con tutte queste specifiche davvero capaci di farci sognare, ci dobbiamo veramente chiedere quanto la batteria sarà in grado di reggere lo stress test di una giornata, ma l’aspetto su cui forse si concentreranno maggiormente le critiche è il design: Sony è riuscita a presentare un prodotto indubbiamente estraneo da quelli che sono gli attuali dogmi dal punto di vista stilistico con un corpo in alluminio misto vetro (protetto davanti e dietro da Gorilla Glass 5) forse all’apparenza troppo squadrato, ma se questo smartphone si dimostrerà all’altezza delle aspettative saranno forse in molti a chiudere un occhio al momento di estrarre il portafoglio per poi spalancarli entrambi quando vedranno per la prima volta accendersi questo display stupefacente.

Rispondi