Come si era predetto Apple aveva 3 modelli in programma per oggi ed uno di questi è una versione “low budget” di iPhone Xs

Il nuovo iPhone XR è sostanzialmente un case in stile iPhone X con all’interno il processore di iPhone Xs.

iPhone XR ha un display da 6.1″ con una risoluzione non troppo delle migliori: solo 1792×828 pixel con 326ppi.

Ma se pensate che sia la risoluzione l’elemento negativo di questo smartphone sbagliate, perchè al posto della tecnologia OLED qui abbiamo un più comune display LCD che non integra nemmeno il 3D Touch ovvero una tecnologia introdotta addirittura con iPhone 6S.

Sempre il display è tutt’altro che a tutto schermo con un bordo sui 4 lati ben marcato, ma coglie l’occasione per dire addio in maniera definitiva al pulsante Home che verrà soppiantato come nei modelli iPhone Xs e Xs Max dall’implementazione di alcune gesture.

Anche la fotocamera è un po’ sacrificata: innanzitutto abbiamo una sola ottica da 12 megapixel grandangolare con stabilizzatore ottico e apertura f/1.8 ma nonostante la perdita della seconda ottica non perderemo la modalità Ritratto tanto apprezzata dagli utenti iPhone, ovvero quella che permette di mettere il soggetto in primo piano andando a sfocare lo sfondo. Stessa cosa dicasi per il controllo della profondità di campo che è una delle caratteristiche presentati con i modelli top di gamma.

Del resto il cuore pulsante è rappresentato dallo stesso processore A12 Bionic visto sugli altri modelli e che prevede una CPU a 6 core ed una GPU a 4 core.

Per quanto riguarda i tagli di memoria avremo 64, 128 e 256GB. Il modello da 512 rimane prerogativa dei due top di gamma.

Anche la certificazione all’acqua perde qualcosa per strada fermandosi ad IP67 contro l’IP68 di iPhone Xs.

Sarà disponibile in 6 colori, di cui 3 inediti: la scocca in alluminio infatti sarà disponibile anche in giallo, corallo e blu.

Arriverà sul mercato il 26 settembre ad un prezzo di partenza di 889 Euro per il modello da 64GB fino ad arrivare a 1059 Euro per quello da 256GB.

Rispondi