Google ha ufficializzato i nuovi Google Pixel 4 e Pixel 4 XL

Sotto il profilo estetico ormai lo conoscevamo bene, con quel design che richiama un po’ quanto visto su iPhone ma con un po’ di carattere in più per via di alcune colorazioni e alcune scelte che lo rendono sicuramente diverso. Un diverso però che se visto frontalmente sa di vecchio: non c’è il notch è vero, ma solo perchè al suo posto ora abbiamo un bordo molto spesso da sembrare anacronistico.

Sotto il profilo hardware invece sappiamo che per quanto riguarda le semplici specifiche Google Pixel 4 adotta uno Snapdragon 855 con 6 GB di RAM LPDDR4x con tagli da 64 a 128 GB, e anche qui sebbene si possa contare su una funzione di backup appaiono “pochi” se si guarda alla concorrenza.

Per la prima volta la gamma Pixel ha una doppia fotocamera:

  • una da 12 megapixel Dual-Pixel con OIS e apertura f/1,7
  • una da 16 megapixel tele con apertura f/2,4 stabilizzata OIS

Se sulla carta è sicuramente una novità ed un upgrade rispetto a quanto visto l’anno scorso, la nuova gamma Pixel 4 sembra ignorare la presenza sul mercato di comodissime fotocamere grandangolari o di ottiche capaci di registrare filmati in 4K a 60fps, un dato sconosciuto ai Pixel 4 che si fermano al 4K/30 fps ma soprattutto non riescono ad arrivare ai 60 fps nemmeno sulla fotocamera anteriore che registra quindi ad una risoluzione di 1080/30 fps.

Bene invece il display, su tutte le varianti infatti avremo un refresh rate a 90Hz. Nel modello piccolo la diagonale misura 5,7″ con risoluzione FullHD+ mentre nel Pixel 4XL sarà di 6,3″ in QHD+. Ovviamente OLED in entrambi i casi.

Batteria? 2.800 mAh per Pixel 4 e 3.700 mAh per Pixel 4 XL.

Ma le chicche di Pixel 4 sono altre: dalla possibilità di effettuare lo squeeze per attivare l’assistente vocale (come nel Pixel 3), al radar che predispone la fotocamera anteriore facilitando lo sblocco del telefono che non può avvenire con l’impronta semplicemente perchè non ce l’ha, alle gesture che permettono il controllo dei brani anche se in standby o il controllo delle chiamate.

Ma saranno sufficienti tali chicche a giustificarne l’acquisto?

Ovviamente il cavallo di battaglia dei Pixel 4 rimangono le foto al buio, ma alcune scelte come la mancanza della grandangolare, dei 60fps come detto prima, e di un design forse poco “2020” appaiono quanto meno discutibili.

Prezzi e disponibilità di Google Pixel 4

  • Pixel 4 64 GB – 759 Euro
  • Pixel 4 128 GB – 859 Euro
  • Pixel 4 XL 64 GB – 899 Euro
  • Pixel 4 XL 128 GB – 999 Euro

Sono disponibili al pre-ordine già da oggi sul sito di Google e acquistabile a partire dal 21 ottobre. Le spedizioni avranno inizio il 24.

Tu cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti.

Rispondi