Oggi vediamo la soundbar Panasonic SC-HTB488EGK, un impianto audio 2.1 con 200 Watt di potenza

Design essenziale e composto di 3 parti: telecomando, subwoofer da 16 cm di diametro di tipo Bass Reflex con 100 Watt di potenza e la soundbar con due driver da 50 watt ciascuno e anch’essi di tipo Bass Reflex, per una potenza di picco totale pari a 200 Watt.

La soundbar misura 853×60,5×90 mm, e sul retro trovano posto un ingresso ottico e uno HDMI ARC-CEC oltre a 4 punti di fissaggio per chi avesse la necessità di appenderla al muro. Sopra di essa invece sono presenti, in posizione leggermente retrocessa dei pulsanti fisici:

  • il pulsante di accensione
  • di controllo volume
  • di selezione input
  • di attivazione del bluetooth 4.0, per permettere alla soundbar di collegarsi ad uno smartphone o tablet

Frontalmente invece una serie di led ne indicano il funzionamento e permettono di capire il profilo in uso tra: standard, music, cinema, news, voice e indicano l’eventuale attivazione del sorround oltre alla fonte sonora.

Per quanto riguarda il subwoofer invece, delle dimensioni di 185x303x337 mm, presenta un led posto frontalmente che ne indica il funzionamento ed ha unicamente il cavo di alimentazione perchè adotta un sistema senza fili per cui una volta accesa la soundbar il subwoofer si collega immediatamente.

Si integra con il TV

Ed è proprio in merito all’accensione della soundbar che voglio dedicare un piccolo paragrafo: l’ho utilizzata insieme con il TV Panasonic GZ1500, anch’esso compatibile con lo standard HDMI/ARC, e con piacere ho potuto notare come si integrino perfettamente nell’utilizzo quotidiano andando a rendere superfluo il telecomando della soundbar: con il Telecomando della TV si accende tutto (TV e soundbar) ed agendo sul selettore volume del telecomando si va ad agire sul volume della soundbar. L’unico piccolo difetto è un leggero ritardo nell’inserimento della soundbar, per cui sentiremo l’audio del TV per una manciata di secondi e a seguire quello della soundbar. Se invece vorremo modificare il profilo dovremo comunque ricorrere al telecomando della soundbar.

Come suona la soundbar Panasonic SC-HTB488

Vedere i film con questa soundbar è stato piacevole e a mio avviso da il meglio nei film di azione o fantascienza dove la componente dei bassi ha la sua importanza.

I bassi sono regolabili su 5 livelli di potenza e riuscire ad usarli al massimo spingendo al tempo stesso l’audio della soundbar crea un effetto sono di tutto rispetto.

Attivare il Sorround significa poi andare ad allargare il fronte sonoro per un’esperienza migliore in ambiente dove abbiamo magari più posizioni d’ascolto.

Se però da un lato i bassi sono il punto forte di questa soundbar, va detto che nelle trasmissioni più comuni questi tendono a prendere il sopravvento e quindi mi sono ritrovato diverse volte a doverli ridurre per riuscire a sentire meglio le voci. Personalmente non sarebbe un problema perchè ho ormai da tempo abbandonato il palinsesto della TV italiana in favore di piattaforme come Netflix o Prime Video, ma in questo periodo dettato dalla voglia di informazioni per quanto sta succedendo nel mondo (leggasi emergenza Codiv-19 per chi leggerà questo articolo a posteriori) ho potuto notare la differenza.

Con il telecomando in dotazione è possibile modificare il profilo per selezionarne uno più adatto per questi casi, ma il fatto di dover controllare il led per esser sicuri di essere su quello giusto tende un po’ a disincentivare questa pratica.

Mi chiedo quindi se non fosse stato fattibile pensare di avere una sorta di preset che permettesse di personalizzare l’ascolto e quindi un passaggio più veloce dalla modalità cinema a quella da noi scelta… ma questa è una mia idea.

Panasonic SC-HTB488 e musica

Come detto in precedenza è possibile abbinare uno smartphone o un dispositivo compatibile tramite il bluetooth, e questo significa generalmente Spotify o musica in streaming.

Anche qui occorre fare un distinguo tra i vari generi musicali ricordandoci di quelli che beneficiano di bassi corposi e quelli che invece privilegiano le voci.

Giudizio finale

Nel complesso quindi il mio consiglio è quello di acquistare la Panasonic SC-HTB488EGK se l’utilizzo principale che ne farete sarà quello della visione di film e serie TV con un utilizzo più occasionale della musica. Il subwoofer wireless faciliterà non poco il suo posizionamento ed il prezzo tutto sommato contenuto ve la faranno apprezzare ancor di più.

Pro

  • Subwoofer wireless
  • Buone prestazioni dei bassi

Contro

  • I bassi tendono a prevalere sulle voci

Rispondi